Grazie alla magia Domio Pro, il casco cambia sicuramente musica

Le vibrazioni trasmesse attraverso la protezione, assicurano ascolto di qualità senza cuffie o auricolari

Ascoltare musica in movimento è quasi sempre un piacere. Non sempre però, facile da mettere in pratica. Per chi indossa un casco infatti, l’utilizzo di cuffie o auricolari non è consentito. E, anche se lo fosse, non necessariamente pratico da realizzare.

La soluzione passa per i risultati più recenti delle tecnologie di diffusione sonora sfruttando canali alternativi e arriva da Domio Sports. Nata dalla volontà di fornire ai motociclisti una soluzione definitiva, in realtà l’idea si sta rivelando utile per chiunque abbia a che fare con un casco e voglia ascoltare musica.

Domio Pro è il traguardo più concreto raggiunto dall’azienda canadese. Alla vista, niente più di un piccolo dispositivo da applicare sul casco, all’occorrenza completato da un microfono Bluetooh altrettanto piccolo. I comandi touch per mettono di avviare, fermare e regolare l’ascolto di musica o interagire con lo smartphone, potendo godere di un suono letteralmente avvolgente.

Musica letteralmente avvolgente

Definizione azzeccata, proprio perché il sistema di diffusione è rappresentato dal casco stesso. In pratica, la struttura fisica della protezione viene sfruttata per trasportare vibrazioni sonore, impercettibili sul piano fisico, ma in grado di modulare l’audio. Aspetto molto importante, Domio Pro non pregiudica la capacità di ascoltare i rumori ambientali. Non andando a coprire le orecchie, è quindi in linea con il codice della strada.

Solo l’ultimo esempio di una ricerca intenzionata a passare dal classico sistema di trasmissione con onde sonore a uno legato ai materiali. Spesso, sfruttando le ossa, nel caso di Domio Pro, invece spingendosi oltre nella ricerca sui materiali con la tecnologia proprietaria Vibro-Audio.

Disponibile in tre colori, Domio Pro si fissa in modo non molto diverso dalle più popolari webcam, con un adattatore e si controlla attraverso tre pulsanti, con una gestualità estremamente naturale. Da valutare il prezzo; 169 dollari sono un investimento per tanti probabilmente non trascurabile per una funzione del genere. D’altra parte, unica nel proprio genere.

A conferma della bontà dell’idea. Il progetto Domio Sports ha presto raccolto consensi al di fuori del mondo dei biker, a cominciare dalla mountain bike. Utile per chiunque utilizzi in casco in generale, tra le situazioni più interessanti, la comunicazione in situazioni delicate, come può essere la scalata di una montagna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.