Meglio nudi di sconnessi, a tanto arriva la dipendenza da Internet

L’attaccamento ai dispositivi mobili più forte di potenziali pericoli o situazioni imbarazzanti

Trovarsi di fronte a persone talmente attaccate ai propri dispositivi mobili o indossabili, da sentirsi meno considerati di loro, non può più ufficialmente essere ragione per essere accusati di vittimismo. A supporto di chi ritiene di poter essere considerato più di smartphone, smartwatch e simili arriva infatti Kaspersky Lab, dimostrando come il 23% delle persone  preferirebbe trovarsi nudo in pubblico piuttosto di restare senza connessione.

kaspersky-furtoLa conclusione non necessariamente scientifica è invece frutto di uno studio accurato, messo a confronto con una realtà in effetti in linea con queste conclusioni. Basti pensare a cosa potrebbe succedere se all’improvviso ci si trovasse tagliati fuori dalla Rete. Oggi restare connessi è una necessità vitale per molti utenti, soprattutto quando si è in viaggio. Oltre un quinto (22%) degli intervistati afferma infatti di dipendere dalla connessione nella stessa misura di avere a disposizione cibo, acqua e un riparo.

La dipendenza dai dispositivi e la connessione è così forte da rendere un eventuale smarrimento più stressante di molte altre situazioni traumatiche. Quasi tutti gli intervistati (90%) hanno dichiarato di sentirsi più stressati all’idea di perdere o esser derubati del proprio dispositivo piuttosto di perdere un treno/aeroplano (88%), essere coinvolti in un piccolo incidente d’auto (88%) o ammalarsi (80%).

Inoltre, tante persone sono pronte a rischiare l’imbarazzo e persino danni personali pur di rimanere connesse. Per esempio, il 26% ha guardato il proprio schermo del telefono mentre attraversava la strada e il 21% quando camminava in un’area sconosciuta/pericolosa. Inoltre, un intervistato su cinque ha dichiarato di sentirsi nudo senza il proprio dispositivo connesso.

Prevenire resta sempre meglio di curare

Come in altre situazioni simili, la prevenzione è fondamentale, anche solo per evitare di trovarsi vermanete nudi. Situazione dove peraltro sarebbe problematico riporre lo smartphone. Per quanto scongiurabili, furti e smarrimenti sono comunque  un’eventualità tutt’altro che remota. Per esempio, è utile affidarsi a software in grado di prevedere e tenere traccia degli errori su una memoria fissa. Oppure, attivare la funzione Anti-Theft disponibile in tanti antivirus, per  localizzare e riavere il proprio dispositivo Android, per esempio facendo suonare la sveglia, bloccando e localizzando il dispositivo, e persino facendo una foto segnaletica alla persona che sta usando il dispositivo.

Se si sta facendo affidamento sul Wi-Fi pubblico per rimanere connessi, è utile attivare la cifratura del traffico in modo che nessun altro possa intercettare e utilizzare i dati in modo improprio. Infine, Se si ha paura che la batteria si scarichi, opzione per tenere sotto controllo i consumi stimano il tempo disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.