NewsSmartwatch

La precisione ScanWatch2 è tutta salute






Fedele al proprio concetto di smartwatch ibrido, Withings ScanWatch 2 garantisce supporto alla salute e all’attività fisica di livello medico

Tra i primi pretendenti a un ruolo di protagonista nel mondo smartwatch, Withings non ha mai rinnegato le ambizioni di puntare sui modelli ibridi. Una variante non particolarmente diffusa, ma con un pubblico fedele e appassionato. Al quale ora l’azienda propone l’evoluzione del proprio modello di punta ScanWatch 2.

L’idea di fondo resta integrare tutto quanto di meglio possa offrire la tecnologia attuale degli smartwatch, senza rinunciare agli elementi iconici di un orologio tradizionale, a partire dalle lancette reali. Secondo l’azienda, qualcosa di completamente diverso da quello definito come una sorta di piccolo smartphone da polso.

Un oggetto in pratica fedele alla concezione classica di orologio, integrata a perfezione con l tecnologia. Nel caso di ScanWatch 2, con il pieno supporto alle funzioni legate alla salute. Sotto il quadrante infatti, trovano posto tutti i sensori del caso.

Salute certificata

Compresi quelli difficili da incontrare anche sugli smartwatch di fascia alta. A partire da una funzione per rilevare potenziali casi di fibrillazione atriale attraverso il sensore ECG e per misurare il livello di ossigeno nel sangue, certificati dalla FDA. Vale a dire con affidabilità a livello medico, come supporto agli strumenti dedicati.

Un altro fattore distintivo è il rilevamento della temperatura. Come pochi altri possono offrire sul mercato, si parla di un monitoraggio continuo, e non legato solo all’analisi del sonno. Quindi, decisamente più pratico e soprattutto utile per rilevare per tempo potenziali condizioni di salute a rischio.

ScanWatch 2 però, non è solo salute. Anche i sensori dedicati a registrare l’attività fisica sono stati ridisegnati all’insegna di maggiore precisione e affidabilità. Questo permette tra l’altro di aumentare il numero di discipline riconosciute in automatico.

Particolare anche la scelta del sistema operativo proprietario HealthSense OS. L’idea è garantire u software in grado di integrarsi al meglio con caratteristiche non comuni. Oltre, secondo Withings, a poter sviluppare una serie di accorgimenti utili per ottimizzare l’autonomia.

Cassico fuori digitale dentro

La cassa rotonda è disponibile in due misure, da 38 mm e 42 mm. L’aspetto è molto simile al classico orologio con ghiera, con la parte digitale affidata a un piccolo display monocromatico anch’esso rotondo, nella parte superiore del quadrante, confermando praticamente il design del modello precedente.

Probabilmente il principale limite di ScanWatch 2. Se da una parte può essere considerato una sorta di marchio di fabbrica, all’altra resta una concezione di smartwatch ibrido un po’ limitata. Quasi due orologi in uno. Studiare un display più grande, meglio ancora se a coprire l’intera superficie in modo da sfruttare la versatilità di un quadrante totalmente digitale, probabilmente aiuterebbe a raccogliere maggiori consensi.

Oggi però, la proposta rimane su queste basi, ambiziosa come i prezzi, in linea con i modelli più noti e soprattutto con le caratterstiche esclusive. Si parla infatti di una spesa minima di 349,95 euro.

Pubblicato il 1/9/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *