NewsSmartwatch

Watch X pronto a cambiare la storia dello smartwatch Apple






Apple è già al lavoro per preparare Watch X, la versione per il decennale dello smartwatch, pronta a cambiare aspetto e schemi

Una delle ragioni per le quali Watch 9 non entrerà nella storia come un aggiornamento clamoroso dello smartwatch Apple, è da ricercare con buona probabilità a quanto succederà l’anno prossimo. Il 2024 segna infatti il decennale dalla presentazione ufficiale; considerando le usanze dell’azienda, facile quindi pensare a un’edizione particolare, una sorta di Watch X.

D’altra parte, a differenza di iPhone, trovare tutti gli anni novità all’altezza della fama, e delle attese, di Apple per Watch sembra sempre più difficile. Da qui, l’ipotesi sempre più concreta di uscire dallo schema annuale per dilazionare gli aggiornamenti nel tempo quando sia realmente interessante per gli utenti.

Sempre più difficile trovare novità

Se guardiamo agli ultimi tre anni, le novità vere e proprie si possono considerare minime. Il sensore per la temperatura lo scorso anno, l’aumento nelle dimensioni del display quello prima e un intervento sulle prestazioni ancora in precedenza.

Anche per i più convinti sostenitori, sempre meno ragioni di passare ogni dodici mesi a un modello nuovo, con conseguente spreco di risorse e denaro. Come d’altra parte ha dimostrato il successo di Watch Ultra, esplorare nuove strade è certamente più produttivo.

Nelle prossime settimane, all’evento annuale Apple, difficilmente Watch 9 sarà protagonista. Le dimensioni delle due versioni resteranno invariate, mentre le principali novità saranno un processore più veloce, e possibilmente meno energivoro, e nuovi colori per cassa e cinturini.

La svolta Watch X

Troppo poco, anche per i possessori dei modelli meno recenti, per invogliare una sostituzione. È arrivato quindi il momento di cambiare strategia e il pensiero è già rivolto a un probabile Watch X.

Qualcosa in grado realmente di uscire dallo schema, e di conseguenza di catturare l’attenzione anche di chi fino a oggi preferisce alternative. Al momento però, non si sa ancora molto. Le indiscrezioni più quotate, quelle di Mark Gurman di Bloomberg, parlano di una cassa più sottile e un modo diverso per l’attacco del cinturino.

Tra le ipotesi allo studio, un aggancio magnetico al posto di quello a scorrimento con asola attuale, ma anche la suggestiva ipotesi di sfruttare meglio lo spazio del cinturino, per esempio per nuovi sensori o semplicemente aumentare la dimensione della batteria senza incidere sulle dimensioni complessive.

Watch X, in arrivo non prima del 2024, segna anche l’occasione ideale per passare a un display microLED, più luminoso e definito degli attuale OLED, e sarebbe anche il momento perfetto per azzardare quel salto di qualità inseguito da Apple, introducendo su uno smartwatch un sistema per misurare la pressione nel sangue senza accessori aggiuntivi.

Pubblicato il 30/8/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *