NewsVideo e Fotografia

Davanti a Hover Camera X1 si è sempre protagonisti






Un dispositivo particolare, piccolo e facile da usare come una action cam. Così Hover Camera X1 riprogetta il drone

Prezzo, fragilità e a volte anche ingombro, con relativo peso, sono tra le ragioni per cui finora un dispositivo come il drone personale per foto è video ha incontrato meno fortuna delle effettive potenzialità, La risposta a tutto questo può essere però Hover Camera X1, quasi una via di mezzo tra action cam e appunto un drone, che promette anche di essere più facile da gestire.

Prima di tutto, da apprezzare dimensioni e compattezza. Un sistema raccolto in 135 grammi di peso, ben lontano quindi da problemi di patentino, con un’insolita gabbia a protezione delle eliche, quindi meno esposto a danneggiamenti, e pieghevole in modo da racchiudersi in un volume di 27×86×31 mm.

Pronto a prendere immagini al volo

Anche un volta aperto, Hover Cam X1 non va oltre lo spazio di 127×145×30 mm. Ma più per queto, intende farsi notare per la versatilità d’uso. A partire da una serie di programmi di volo, e relativa ripresa fino a 2.704×1.520 pixel con 30 fps, predefiniti.

In pratica, una volta orientato l’obiettivo sul soggetto, operazioni come primo piano, movimenti e zoom saranno condotte in automatico, regolando all’occorrenza altezza, distanza e angolazione.

Per chi vuole inoltre registrare video di sé stesso in movimento, è possibile muoversi, a piedi, in bicicletta o anche su un autoveicolo, fino alla velocità di 20 km/h, con la garanzia di restare al centro della scena. Inoltre, con la possibilità di intervenire sullo zoom anche durante la registrazione.

La qualità delle immagini fa affidamento anche su un triplo sistema di stabilizzazione, meccanico ed elettronico, a garanzia delle fluidità dei movimenti, con diverse combinazioni d’uso a seconda dell’effetto ricercato.

Sempre a portata di vista

Particolare il sistema di connessione al controllo via smartphone. VIO (Visual Inertial Odometry è una tecnologia che utilizza l’ambiente circostante per localizzare il drone, migliorando la precisione del  volo senza necessità di calibrazione della bussola. VIO elimina anche la dipendenza dal GPS, diminuendo quindi il pericolo di perdere il segnale.

La serie di modalità predefinite permette infine anche di demandare il pieno controllo all’app, senza bisogno di un comando remoto dedicato.

La notizia non sempre scontata quando si parla di progetti lanciati su Indiegogo, Hover Cam X1 sta rispettando i tempi di consegna, appena avviata. È ancora disponibile qualche sottoscrizione a 329 euro, custodia e seconda batteria comprese.

Pubblicato il 15/8/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *