GadgetNewsSalute

Con il condizionatore indossabile il caldo non fa paura






Più piccolo di un ventilatore e più efficiente di un ventaglio, il condizionatore indossabile Sparkel Tornado crea una barriera di freschezza

In quelle giornate di calo opprimente dove per una ragione qualsiasi si è costretti a uscire di casa e percorrere un tragitto a piedi, il desiderio di un refrigerio è quanto di meglio si possa cercare. In genere, da rimandare fino all’arrivo in un luogo chiuso e climatizzato, a meno di poter contare su un condizionatore indossabile.

In teoria, un sogno o poco più. In pratica, grazie a Sparkle Tornado una realtà. Forse on esattamente quel refrigerio promesso dai progettisti, ma sicuramente un aiuto in diverse circostanze.

Anche perché il condizionatore indossabile non inventa granchè di nuovo. Semplicemente, cerca di applicare meglio le conoscenze esistenti combinando fisica energia e termodinamica.

Cintura di freschezza

All’aperto, o in assenza di aria condizionata, spesso la soluzione è affidata a strumenti come un ventaglio o al limite un piccolo ventilatore portatile o da pavimento. Soluzioni estemporanee o comunque con un effetto pratico limitato.

L’idea Sparkle Tornado è molto più mirata. Agire cioè nei punti più sensibili al caldo con una ventilazione diretta ma al tempo stesso non fastidiosa, senza risultare invadente.

Il risultato è appunto una sorta di condizionatore portatile, formato da una cintura all’interno della quale sono inserite quattro o cinque piccole ventole a scelta. Abbastanza compatte da non impattare più del necessario a livello estetico e abbastanza silenziose da poter essere sfruttate tutto il tempo necessario.

Una barriera per stare freschi

L’insieme pesa poco più di mezzo chilo e può essere indossato in vita, al collo o ovunque si preferisce portare refrigerio. Aspetto molto importante, il flusso dell’aria non è diretto verso il corpo, come avviene con i comuni ventilatori, ma è studialo in modo da diffondersi in modo omogeneo e creare una sorta di barriera contro il caldo.

Quest’ è probabilmente l’accorgimento più importante, dal punto di vista del risultato. Permette infatti a delle piccole ventole di ottenere un risultato migliore di quello raggiungibile da una sola grande unità.

Sparkle Tornado ha un’autonomia dichiarata di tre ore e mezza, ma può essere usato anche durante la fase di ricarica. Per la versione base, il prezzo su Indiegogo è piuttosto interessante, a 109 euro. Poco meno della metà rispetto a quella più potente.

Pubblicato il 4/8/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *