NewsSmartring

Lo smartring Samsung pronto ad affrontare la sfida






Più piccolo, pratico e preciso di uno smartwatch, ma anche più limitato, lo smartring Samsung arriverà a breve sul mercato

Tra i settori wearable ancora da valorizzare e portare all’attenzione del grande pubblico, un posto di primo piano spetta agli smartring. Secondo diverse indiscrezioni, Samsung è quasi pronta ad affrontare per prima tra i grandi marchi questa sfida.

Al momento, un terreno riservato a pochi nomi specializzati, dove spicca soprattutto Oura. Il progetto Samsung è però una realtà già da diverso tempo. Il vero interrogativo è sul quando sarà tradotto in pratica. Anche Apple non è indifferente, anche se al momento l’idea non risulta tra le priorità.

Più preciso di uno smartwatch, più limitato di uno smartwtch

Display a parte, uno smartring è in grado di coprire buona parte delle funzioni di uno smartwatch per quanto riguarda tracciamento delle attività e sensori per il rilevamento dei parametri corporei. In cambio di una maggiore accuratezza dei rilevamenti, bisogna però rinunciare alle notifiche.

I tempi sembrano ormai quasi maturi, almeno per un lancio limitato, presumibilmente in Corea del Sud. Su Reddit è infatti comparsa una schermata all’interno dell’app Health Samsung dove si fa proprio riferimento alla connessione al nuovo wearable. In teoria, potrebbe anche trattarsi di un dispositivo di terzi, se non addirittura di un altro dispositivo completamente diverso con una funzione Ring, ma l’indicazione è comunque da non sottovalutare.

Foto: Naver

Tutti i possibili impieghi di uno smartring

L’interrogativo principale però, resta la reale utilità di un dispositivo del genere. Compattezza e praticità sono fuori discussione, ma anche i limiti sono evidenti. Sicuramente, uno smartring potrà rilevare la temperatura corporea, la frequenza cardiaca o effettuare un ECG.

Ancora da dimostrare invece la suggestiva prospettiva di funzionare anche da dispositivo di input, per esempio leggendo i movimenti della mano.

Più probabile invece, anche se non scontato, il tanto inseguito passo di riuscire a leggere da un wearable la pressione nel sangue senza scomodi artifici o accorgimenti complicati.

C’è un’ultima ipotesi, quella di un nuovo tassello a un sistema di smart home. Un’opzione in più, in questo caso sicuramente pratica, per accedere ai vari dispositivi di casa.

Anche se qualche probabilità di vedere lo smartring Samsung debuttare ufficialmente all’evento in programma per il 26 di luglio, appare più realistico pensare a dover aspettare almeno la fine dell’anno per sciogliere ogni dubbio.

Pubblicato il 11/7/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *