NewsSmartwatch

Il nuovo Vertical in cima alle ambizioni Suunto






Smartwatch tutto votato all’avventura e alla montagna. Suunto Vertical offre mappe integrate e ricarica solare in una cassa in titanio

Punta decisamente in alto Suunto con il nuovo Vertical. Come ispirato dal nome stesso, uno smartwatch pensato per le avventure in alta uota e tutti i requisiti del caso, dall’affidabilità all’autonomia.

Al tempo stesso però, anche linee non particolarmente accentuate, senza compromettere la praticità indispensabile in alcune situazioni.  A prima vista, una buona combinazione per il ritorno con un nuovo modello dopo qualche tempo.

Grandi funzioni per grandi ambizioni

L’ambizione di voler fare le cose in grande si nota subito dalla cassa. Oltre alla dimensione generosa di 49 mm di diametro, anche par l’uso di materiali selezionati. Al fianco di una versione base in acciaio, è possibile scegliere tra la più ricercata, e leggera, in titanio. Con il risultato di ridurre il peso da 86 grammi a 74 grammi.

Uno smartwatch quindi importante, prima di tutto per le misure, ma ancora più per quanto sa offrire. Date per scontate le funzioni standard per chiamate e notifiche, la vera natura di Vertical è il supporto all’avventura.

Quindi, bussola, barometro e mappe integrate, disponibili anche offline sul display a colori da 1,4”, protetto da un vetro in zaffiro, e conseguente possibilità di navigazione al polso. Grazie anche al doppio sistema satellitare, pronto a sfruttare in simultanea due sistemi di localizzazione, per un totale di 32 satelliti.

La novità della ricarica solare

Altro aspetto da sottolineare in Suunto Vertical è l’autonomia. Indispensabile nelle condizioni per cui è stato progettato, promette 85 ore con i sensori attivi, GPS compreso. La vera novità però è la ricarica solare prevista per la versione in titanio. Si tratta del primo modello di largo consumo a offrire l’opzione dopo quelli proposti ormai da qualche tempo da Garmin.

Sul fronte software, ci sono anche alcune novità all’interno dell’app. Diventa infatti possibile seguire il carico di allenamento, i progressi, il recupero e l’analisi del sonno, per ottenere suggerimenti da una sorta di allenatore virtuale basato su principi di intelligenza artificiale.

Per i più sensibili alle questioni ambientali, c’è da sottolineare anche l’attenzione alla sostenibilità. Ogni  smartwatch prodotto viene infatti compensato dalla casa finlandese con una riforestazione secondo i calcoli dell’impronta di carbonio prodotta e stimata come equivalente alla guida di un’autovettura media per meno di una quarantina di chilometri.

Otto le versioni disponibili tra materiali e colori. I quattro con la cassa in acciaio hanno un prezzo ufficiale di 599 euro, mentre per contare su quella in titanio, ma soprattutto la ricarica solare, è necessario salire a 799 euro.

Pubblicato il 10/5/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *