Gli smartglasses iSportWeaR tirano la volata la ciclista






La tecnologia ITRI integra negli smartglasses iSportWeaR un modulo in grado di leggere parametri, postura e tecnica, a piedi o in bicicletta

Nei wearable lo spazio per le novità non manca e buona parte di questo va ricercato nel supporto all’attività sportiva. Ancora meglio, quando combinato con la salute, come intende dimostrare ITRI. Uno dei principali centri di ricerca coreani ha così messo a punto iSportWeaR, una interessante tecnologia al servizio degli sportivi e di una nuova interpretazione di smartglasses.

Solo la principale di una serie di novità altrettanto curiose presentate al CES 2023, insieme per esempio  a Digital Twin for Sport Guidance, una originale soluzione per chi pratica corsa e ciclismo anche al chiusoe vuole perfezionare anche il proprio stile di guida.

Una via in più per gli smartglasses

L’attenzione principale resta però rivolta a iSportWeaR. Nella circostanza ITRI l’ha presentata integrata in un paio di smartglasses, ma si può adattare senza problemi anche al manubrio di una bicicletta, come dimostrato, o più in generale ad altri apparati utilizzati durante sport e attività fisica. In prospettiva futura, pronta anche per l’abbigliamento smart.

L’assenza di un proiettore per la realtà virtuale o un sistema audio e video, agevola certamente la realizzazione di smartglasses più compatti e altrettanto pratici. Se non identici, molto più simili a quelli tradizionali usati dagli sportivi di quanto visto finora.

Questo perché il compito di iSportWeaR è principalmente analizzare i parametri durante l’esercizio fisico. In particolare si parla di quelli dedicati, raramente accessibili da uno smartwatch. Vale a dire, respirazione, posizione durante lo sforzo e postura del movimento.

Informazioni utili per diversi scopi, non necessariamente per prestazioni di alto livello. Accessibili all’istante dallo schermo dello smartphone, ma potenzialmente anche sul display di uno smartwatch, aiutano a tenere sotto controllo una prestazione.

Tutto sotto controllo, salute compresa

In senso salutare oltre a quello agonistico. Dietro le indicazioni utili per chi è in competizione, quali livello dello sforzo o margine di miglioramento, iSportWeaR fornisce anche segnali immediati di qualsiasi potenziale problema, Dalla semplice necessità di rallentare lo sforzo per non andare fuori giri, fino alla vera e propria necessità di fermarsi e concedersi un periodo di recupero.

Come sempre in questi casi, informazioni destinate nel tempo ad formare un quadro completo della propria attività e ricavare informazioni utili per programmare gli impegni futuri riducendo anche il rischio infortuni.

Al momento però, è ancora presto per parlare di arrivo sul mercato degli smartglasses iSportWeaR. ITRI assicura comunque di essere a buon punto nella conclusione di accordi con diversi produttori del settore per integrare le tecnologie. Per quanto riguarda i ciclisti, con la prospettiva inedita di inserire il dispositivo direttamente all’interno del manubrio.

Pubblicato il 13/1/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: