La via del contactless è segnata, inutile contrastarlo






Smartwatch e smartphone pronti a guidare l’avanzata inarrestabile die pagamenti contactless. Chi non si adegua, rischia di restare escluso

Come capita spesso in situazioni del genere, anche quando si parla di pagamenti contactless la strada italiana è sempre più lunga e tortuosa di quella globale. Tuttavia, come segnala Juniper Research l’effetto traino in qualche modo funziona.

La tendenza verso un abbandono progressivo del contante è infatti ormai consolidata. La stima della società di ricerche indica in 10 trilioni di dollari l’ammontare complessivo delle transazioni concluse in un anno entro il 2027.

Una cifra importante, indice di quanto in realtà sia apprezzato il sistema di pagamento contactless, al di là dei timori e delle strumentalizzazioni di circostanza avanzate da diverse categorie. Attualmente infatti, si prevede di chiudere l’anno con un volume di 4,6 trilioni di dollari. In pratica, oltre il raddoppio di una cifra di per sé anche solo difficile da quantificare.

Praticità fruori discussione

Diverse le ragioni di questa accelerata. Da una parte, la diffusione regolare dei POS e una maggiore disponibilità ad accettare sistemi di pagamento digitali, anche in Italia nonostante diffidenze e più spesso pretesti.

Sempre più però, anche per la varietà nei sistemi di pagamento utilizzabili. Non più solo carte di credito, ma anche e soprattutto dispositivi. Dalla versione digitale sullo smartphone, fino agli smartwatch e in alcuni casi anche smartring

La spinta decisiva è attesa soprattutto dai consumatori. La crescita del 221% nei prossimi cinque anni, sarà infatti frutto soprattutto di una richiesta esplicita degli acquirenti. Chi dovesse ostinarsi a contrastare i pagamenti elettronici rischia sempre più di perdere opportunità.

Woman checking out at metro station using mobile phone; Shutterstock ID 1511746397; Numero D’Ordine: MRM; Progetto/Lavoro: ; Cliente: ; P IVA:

Sarà il cliente a decidere anche per i commercianti

Se all’estero è spesso vero il contrario, la diffidenza è nei confronti dei contanti, molto meno pratici anche da gestire, in Italia aver reso la questione spesso ideologica diventerà presto un freno per molte attività reticenti al contactless.

La prospettiva di pagare con lo smartwatch attira sempre più utenti. Di conseguenza, POS e relative connessioni dovranno essere adattati senza perdere ulteriore tempo. Nei prossimi cinque anni infatti, il contributo delle carte di credito tenderà a diminuire. La previsione Juniper Research indica infatti una crescita ben inferiore, anche se sempre importate, del 119%.

Ancora più significativo sarà l’impatto sul settore dei trasporti. I biglietti dei mezzi pubblici saranno infatti pagati sempre più spesso via contactless, il cui volume nei prossimi cinque anni è previsto quadruplicare, con una crescita stimata al 440%.

Pubblicato il 19/9/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: