Osmo Action 3 pronta per sfide in ogni direzione






Dai fondali sottomarini alle vette delle montagne, Osmo Action 3 garantisce riprese, anche orizzontali, nelle situazioni più impegnative

Dopo un periodo relativamente tranquillo per quanto riguarda le novità, DJI riporta l’attenzione sul mondo action cam con alcune interessanti novità nella nuova Osmo Action 3.

 Un serie di piccoli interventi, sia sul design sia sulle funzionalità, in grado di distinguersi dalle linee standard del settore per affermare una propria personalità.

A partire dall’originale opzione per girare filmati in verticale. Nonostante le forme orizzontali di monitor e televisori, questa discutibile abitudine si è ormai affermata. Tanto vale allora assecondarla e prevedere quindi anche sui nuovi adattatori della Osmo Action 3 di coprire la possibilità.

Spicca inoltre l’obiettivo esterno allo chassis. Da una parte, scelta utile per puntare su una migliore resa ualitativa, dall’altra però, all’origine di un sporgenza potenzialmente di impiccio nelle situazioni di ripresa più delicate.

Capace di adattarsi

Più in generale, estesa la versatilità del sistema di aggancio per manubri, caschi e ogni altra sorta di appiglio, confermando l’utile sistema di sgancio rapido introdotto on la versione precedente. Apprezzabile soprattutto in situazioni dove sia necessario operare con una sola mano.

Sul fronte tecnico, più di novità vere e proprie si parla di ritocchi, mirati alla qualità delle immagini e l’autonomia. Il sensore da 1/1.7” copre lo standard di riprese alla massima risoluzione 4K con velocità da 120 fps. L’ottica ha un’apertura grandangolare di 155°. 

Risolto, almeno a parole, uno dei problemi più noti dei modelli precedenti. Un sistema di raffreddamento migliorato promette infatti la registrazione continua a 4K/60fps senza preoccuparsi di un eventuale surriscaldamento.

Tre le tecnologie integrate al servizio della stabilità nelle riprese. RockSteady 3.0, agisce sulle vibrazioni in tutte le direzioni, al servizio di riprese di sport di movimento, a partire dalla bicicletta.

HorizonSteady, aiuta a eliminare le vibrazioni e corregge anche orizzontalmente l’inclinazione a qualsiasi angolazione. In pratica, le riprese rimarranno livellate orizzontalmente, anche durante forti scossoni e rotazioni a 360°. Infine, HorizonBalancing, corregge orizzontalmente l’inclinazione entro ±45°.

Affidabilità a caro prezzo

La batteria da 1.770 mAh promette 160 minuti di registrazione, mentre la solidità di Osmo Action 3 è affidata anche all’utilizzo di vetro Corning Gorilla Glass per entrambi i display touch. Può operare tra temperature comprese fino -20°C  e sott’acqua fino a 16 metri di profondità.

Le caratteristiche e le ambizioni di Osmo Action 3 la rendono un’action cam con ambizioni di fascia alta. Il pacchetto base costa 359 euro una batteria Extreme, la cornice di protezione orizzontale-verticale, il supporto per adattatore a sgancio rapido e il supporto adesivo piatto.

È prevista anche una versione Combo a 459 euro, con due batterie aggiuntive e relativa custodia e un secondo supporto a sgancio rapido.

Pubblicato il 20/9/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: