Prendono forma GTR 4 e GTS 4, la prossima sfida Amazfit






Colori e materiali ricercati per i nuovi Amazfit GTR 4 GTS 4, in arrivo a ottobre con poche novità attese sul fronte della tecnologia

Ci sono novità in arrivo in casa Amazfit. La già ricca collezione di smartwatch sembra presto destinata a crescere ulteriormente con le evoluzioni dei GTR 4 e GTS 4, tra i prodotti più rappresentativi dell’azienda.

L’anticipazione arriva con tanto di immagini da GSM Arena. Tra i primi dettagli a saltare all’occhio, la convinzione Amzift di poter puntare sempre più decisa verso modelli all’insegna dello stile e dell’eleganza.

D’altra parte, proprio poche settimane fa è stato presentata un’edizione limitata GTR 3 Pro, forte soprattutto di materiali ricercati per cassa e cinturino.

Foto: GSM Arena

Rotondo o quadrato, sempre con stile

Oltre alle varianti di colore per il coordinato casa-cinturino, emergono anche altri dettagli interessanti. Invariate le forme, rotonde per GTR4 e più squadrate per GTS 4, si nota un pulsante sul lato destro. In evidenza anche la corona, anche se è difficile capire se possa essere attiva o semplicemente decorativa.

Sui dettagli tecnici invece, difficile ricavare certezze. Tra le immagini diffuse, c’è però una certa insistenza sull’attività fisica, in particolare sulle discipline indoor. Sembra quindi lecito aspettarsi novità in questa direzione, finora un po’ trascurata sul fronte del tracciamento, dove è più difficile interpretare i movimenti.

Nulla vieta però di avanzare ipotesi sulla base dei modelli precedenti Amazfit, sulle tendenze del settore e sulle caratteristiche dei ricali con cui GTR 4 e GTS 4 sono destinati a confrontarsi.

Foto: GSM Arena

Schermi pùi grandi, sensori più precisi

Sempre grazie al lavoro di GSM Arena, GTR 4 avrà quasi certamente un display con diametro di 1,43”, per una risoluzione di 466×466 pixel. La diagonale del GTS 4 è invece indicata in 1,75”, per una risoluzione di 390×450 pixel. Sarà anche particolarmente sottile con uno spessore di 9 mm. Il peso però, sembra destinato ad aumentare di qualche grammo.

Pochi dubbi sulla presenza di microfono e speaker per chiamate, ma anche per l’ascolto di musica memorizzata internamente.

Passi avanti sono attesi sul fronte dei sensori principali, per frequenza cardiaca, livello di ossigeno nel sangue e livello di stress. Grande incertezza invece sul fronte ECG, al momento non disponibile, ma sempre più elemento distintivo rispetto alla concorrenza guidata da Apple e Fitbit.

Pochi dubbi invece anche sul sistema operativo. Sarà confermata la scelta proprietaria di Zepp OS. Difficilmente, in grado di lasciare il segno e assicurare ad Amazfit un salto di qualità a livello di consensi sempre più indispensabile per affermarsi tra i protagonisti del mondo smartwatch.

La risposta, affidata ai destini di GTR 4 e GTS 4 si potrà vedere con buona probabilità a partire da ottobre, periodo indicato per la presentazione ufficiale.

Pubblicato il 4/8/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: