Amazfit GTR 3 Pro alla ricerca della classe senza tempo






Fusione tra linee classiche e funzioni moderne, GTR 3 Pro in versione limitata rilancia le ambizioni Amazfit tra i più attenti allo stile

Punta decisa a conquistare gli acquirenti di smartwatch più attenti  Amazfit con la versione in edizione limitata di Zepp Health GTR 3 Pro, uno dei tre modelli presentati a fini 2021.

Uno smartwatch già di per sé dall’aspetto classico, ispirato ai cronografi attenti al design, si propone ora in una veste ancora più ambiziosa.

Acciaio inossidabile per la cassa e la corona girevole lavorata rispettano la tradizione, dando a prima vista la sensazione di un orologio tradizionale. Con tanto di cinturino in pelle stile classico. Due i pulsanti previsti, entrambi sulla destra.

Classico fuori, moderno dentro

All’interno però, GTR 3 Pro fuga ogni dubbio, con le funzioni più attuali, sia per la salute sia per il tempo libero e le comuni funzioni di uno smartwatch.

A partire dal display AMOLED ultraHD da 1,45” in vetro temperato con risoluzione di 480×480 pixel. Interessante anche l’impegno per ridurre il margine tra quadrante e cassa, sfruttando meglio lo spazio disponibile.

Sul fronte della salute si parte dall’imprescindibile monitoraggio della frequenza cardiaca, al quale viene aggiunto l’ormai usuale saturazione di ossigeno nel sangue. Passi avanti però sull’efficienza, grazie alla possibilità di eseguire un’analisi, comprensiva di livello di stress, in 45 secondi.

Sport senza limiti

Nonostante l’aspetto votato all’eleganza, GTR 3 Pro non rinuncia alla vocazione sportiva. Sono infatti oltre centocinquanta le attività sportive tracciabili direttamente, con il riconoscimento automatico di otto. Per il tracciamento è possibile selezionare due satelliti tra i cinque sistemi sincronizzabili.

La valutazione delle prestazioni è affidata all’algoritmo proprietario PeakBeats, completo di indicazione sul massimo assorbimento di ossigeno (VO2 Max), il tempo di recupero completo, il carico e l’effetto dell’allenamento.

L’autonomia dichiarata da Amazfit arriva a dodici giorni con utilizzo medio. Non viene indicato un valore preciso sull’utilizzo del tracciamento GPS, ma viene precisato come in modalità di risparmio energetico, quindi senza, si possa anche salire fino alla soglia del mese.

Dall’insieme scaturisce un prezzo medio-alto, per uno smartwatch comunque meno scontato di tanti altri. La richiesta per GTR 3 Pro è infatti di 299,90 euro.

Pubblicato il 14/6/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: