Con il nuovo Strava sempre sulla retta via anche fuori strada






Una serie di nuove funzionalità per Strava sorpattutto per le attività su sentieri. Inoltre, mappe offline, anche 3D, e caricamento dei video

Per gli abbonati a Stava, l’ultimo aggiornamento va ben oltre i semplici aggiustamenti all’app. In previsione dell’estate infatti, la popolare app presenta diverse novità interessanti, soprattutto per le attività all’aria aperta

Prima di tutto, allargato il raggio d’azione delle discipline tracciabili direttamente. In linea con le nuove tendenze fanno il proprio ingresso in particolare funzioni dedicate alle e-bike. Più in generale, spazio alla crescente pratica d discipline come il ciclismo gravel e la corsa su sentieri. In pratica, una maggiore specializzazione per chi non vuole limitarsi a distinguere tra corsa e bicicletta.

Grazie a un bacino di utenti ormai al di sopra dei cento milioni, Strava può inoltre sfruttare il relativo patrimonio di dati caricati per elaborarlo e restituirlo sotto forma di nuove informazioni.

A caccia del sentiero ideale

Per esempio, la possibilità di individuare la zona desiderata e al suo interno veri e propri percorsi completi. Dove prima si evidenziavano singole tratte molto frequentate, le cosiddette heatmap, ora ci si può lanciare direttamente su un tracciato intero e relative indicazioni. Comprese quelle meno scontate sui periodi più favorevoli come conidzioni climatiche e livello di frequentazione.

Nel pieno rispetto della filosofia Strava, un ulteriore invito a muoversi ed esplorare. Per chi va alla ricerca di nuovi stimoli, un vantaggio evidente. Per chi invece è un po’ più abitudinario, un invito a provare nuovi percorsi. Contando su indicazioni precise per quanto riguarda anche tempo necessario, difficoltà e dislivello.

Funzione per il momento disponibile però solo sull’app. Sarebbe invece stato pù utile poterla sfruttare anche da desktop, in sede di peraprazione di un’escursione.

Il debutto di mappe 3D e video

Un’altra novità importante sono finalmente le mappe offline. Per chi ha intenzione di avventurarsi in zone poco coperte dal segnale cellulare, o particolarmente impervie, una garanzia in più di restare sulla giusta strada.

Gli interventi sulle mappe non si fermano qua. Sono infatti ora disponibili anche in modalità 3D, quindi con maggiore possibilità di studiare percorsi senza incontrare imprevisti per quanto riguarda le difficoltà. O semplicemente, scegliere meglio percorsi panoramici. La stessa cosa, può ora essere impostata nel registro attività.

Infine, novità anche sul fronte della condivisione. Le immagini aiutano certamente a trasmettere le emozioni di una corsa, una pedalata o un’escursione. La nuova possibilità di caricare anche video permette però di andare oltre. Mostrare più da vicino le emozioni del percorso seguito o semplicemente offrire una visuale aggiuntiva per chi vuole studiare lo stesso tracciato.

Pubblicato il 17/6/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: