L’arrivo del Galaxy Watch 5 sarà pieno di energia






Le anticipazioni sul prossimo Galaxy Watch 5 indicano Samsung pronta a un importanta salto di qualità nella capacità della batteria

Negli ultimi anni, l’autonomia degli smartwatch è aumentata in modo considerevole, passando dal raggiungere a fatica la fine giornata a potersi dimenticare del caricatore anche per una settimana. D’altra parte, questo favorisce l’aggiunta di nuove funzioni in precedenza incompatibili, come per esempio è stato il GPS, riportando la questione alle origini. I ricercatori Samsung, sembrano però sul punto di assicurare un nuovo salto di qualità, pronto a prendere forma nel prossimo Galaxy Watch 5.

Al momento infatti, le alternative a intervenire sull’autonomia in modo diverso dall’aumentare la capacità della batteria o ridurre i consumi, sono praticamente inesistenti. L’unica soluzione, è infatti la ricarica solare proposta da Garmin attraverso una tecnologia proprietaria.

60% di carica in più

Secondo Sammobile, già entro l’anno è in arrivo una terza variante dell’atteso Galaxy Watch 5, la cui caratteristica principale è proprio una maggiore autonomia. Con buona probabilità, in una prima fase affiancata ai due classici modelli differenziati per dimensione del display e alcune caratteristiche.

Una sorta di Galaxy Watch 5 Pro, con una batteria di 572 mAh. Per capire la differenza, basti pensare come l’offerta attuale Samsung attualmente non superi i 361 mAh. In sintesi, un potenziale incremento del 60%.

Indiscrezioni naturalmente non confermate dal diretto interessato. Recuperate dalle attuali richieste di certificazione in corso. Nel caso specifico, con il nome in codice SM-R925.

Scelta obbligata per mantenere le prestazioni

Per certi versi, se non proprio una strada obbligata, quasi. L’ultima generazione dei Galaxy Watch 4, con il passaggio a Google Wear OS nella versione personalizzata Tizen, ha registrato anche un’impennata nei consumi. Di fronte all’impossibilità di una marcia indietro sul sistema operativo, l’unica via è quindi intervenire sull’autonomia.

Per quanto si sa oggi, a meno di un salto di qualità anche sulla miniaturizzazione dei componenti, l’intervento richiederebbe anche un intervento sul volume di Galaxy Watch 5 Pro. Quindi, o un diametro maggiore, o aumentando lo spessore della cassa.

Molto probabilmente, la risposta definitiva arriverà nel corso dell’estate, periodo ormai tradizionale scelto da Samsung per annunciare i nuovi prodotti.

Pubblicato il 12/4/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: