In montagna inReach è sempre una compagnia sicura






Le soluzioni inReach di Garmin al servizio di chi vuole godersi la montagna anche in inverno in totale sicurezza

Inevitabilmente, con il ritorno dell’inverno e la ripresa delle attività escursionistiche sulla neve, arrivano anche le notizie di incidenti in montagna e alpinisti in difficoltà. A prescindere dalla causa, un rischio per l’incolumità anche di chi si dedica ai soccorsi. Fermo restando la sempre necessaria dose di buon senso unita ala prudenza, un aiuto importante può arrivare dalla tecnologia, con Garmin intenzionata a confermarsi protagonista grazie anche ai propri dispositivi inReach.

Dopo una stagione abbondante praticamente sprecata per gli appassionati di sci alpinismo, ciaspole e arrampicata invernale, si prevede infatti un ritorno in grande stile sulle montagne. Da qui, la prevedibile necessità di aumentare le misure di sicurezza.

Sicuri di tornare sulle montagne

Oltre a indicazioni come l’obbligo di strumenti antivalanga, in supporto della sicurezza può arrivare la rete satellitare. Non quella comunemente utilizzata dai sistemi per lo sport, ma la costellazione Iridium, in grado di supportare l’invio di messaggi di richiesta di soccorso anche quando non si ha copertura telefonica. 

I dispositivi Garmin si affidano al sistema inReach per comunicare la propria posizione geolocalizzata con messaggi di testo e condividendo il link del portale dedicato MapShare. In questo modo, sarà possibile lasciare traccia della propria escursione anche quando ci si muove da soli.

In particolare però, il sistema deve essere in grado di intervenire prontamente in caso di emergenza. Premendo il tasto SOS dedicato del sistema inReach Mini o del più completo GPSMAP 66i , la richiesta viene inviata a Garmin IERCC (Garmin International Emergency Response Coordination Center). Il centro internazionale di gestione emergenze è attivo a livello globale 24 ore su 24. Da qui, partono le procedure di assistenza e recupero, con informazioni sempre aggiornate sulla situazione in corso.

Sicurezza a portata di mano

Si tratta di due soluzioni diverse, per peso e dimensioni, ma anche per destinazione d’uso. inReach Mini è la pensato per una comunicazione in doppia direzione anche dove il cellulare non può funzionare. I cento grammi di peso lo rendono utile sia per runner e biker sia per sci alpinisti e amanti del trekking sulla neve. La batteria ha un’autonomia dichiarata massima di novanta ore, con con invio del rilevamento del percorso ogni 10 minuti.

Per chi desidera anche funzioni di navigazione e orientamento, GPSMAP 66i aggiunge alle funzioni tradizionali del sistema di tracciamento dei percorsi  la condivisione di messaggi e posizione con la rete Iridium. Completo di tutti gli strumenti del caso, altimetro barometrico, bussola elettronica e cartografia precaricata TopoActive Europe, ha un display a colori da 3’’,

I prezzi sono in linea con le caratteristiche. Rispettivamente, 349,99 Euro e 599,99 Euro. In entrambi i casi è necessario mettere in l’abbonamento per la trasmissione dei dati satellitari.


Pubblicato il 1/12/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: