I Razer Anzu Smart Glasses in bella vista puntano su salute e audio






Per il debutto nel settore, Razer Anzu Smart Glasses punta su qalità e protezioni delle lenti abbinate a funzionalità audio integrate

Lo spazio lasciato vuoto nel mercato consumer dal mancato successo degli smartglasses attira l’interesse di chi punta a una soluzione alternativa. Come conferma la scelta Razor, al momento la più gettonata è mettere da parte realtà aumentata e relative complicazioni tecniche per concentrarsi sulle potenzialità delle funzionalità audio.

Specializzata in multimedialità e in particolare in accessori per il mondo dei videogiochi, l’azienda di Hong Kong ora affronta la nuova sfida con Razer Anzu Smart Glasses. Una combinazione di aspetti funzionali classici come qualità delle lenti per assicurare protezione alla vista durante le ore passate davanti a uno schermo e innovativi orientati appunto all’audio.

Se l’obiettivo delle lenti polarizzate e con filtro per la luce blu è diminuire l’affaticamento, la montatura dalle forme arrotondate e piuttosto vistosa è sfruttata come alternativa a delle cuffie, integrando diffusori, microfono e relativi comandi a sfioramento.

Pronti a fare tendenza

Proprio per questo, Razer Anzu Smart Glasses non nascondono l’ambizione di tornare utili anche durante gli altri momenti della giornata, come supporto a chiamate o all’ascolto di musica. Oppure, più semplicemente un complemento ideale per lo smart working.

Gli smartglasses pesano infatti 48 grammi, risultato non distante dalle montature moderne più vistose. In più, aggiungono tutti i vantaggi di cuffie o auricolari, senza doversi preoccupare di abbinare un ulteriore dispositivo. Per chi ha l’esigenza, compatibili naturalmente anche con lenti correttive.

L’aspetto più interessante riguarda però la componente di tecnologia. L’impiego di Bluetooth 5.1 offre le necessarie garanzie per contenere la latenza al di sotto dei 60 ms, indispensabile considerando la natura originaria dei videogiochi.

Inoltre, la batteria integrata promette un’autonomia di cinque ore di utilizzo. All’apparenza al limite di una giornata intensa, lavorativa o di divertimento. Quanto serve però per garantire la qualità audio e le prestazioni anche del microfono omnidirezionale.

Tutto sotto controllo con un dito

Le superfici delle stanghette sono utilizzate per i comandi di base, regolazione volume, gestione playlist e chiamate. Per quelle più avanzate, a partire dall’equalizzatore, è invece necessario appoggiarsi all’app, dove sono raccolte anche le altre indicazioni d’uso, a partire dal livello della batteria.

Razer Anzu Smart Glasses ha una certificazione IPX4. È in grado cioè di sopportare esposizioni all’acqua occasionali, come per esempio la pioggia, ma naturalmente non le immersioni complete.

Considerando la prima assoluta per l’azienda, interessate il prezzo di 199,99 dollari tutto sommato in linea con il prodotto.


Pubblicato il 8/3/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: