La mascherina smart è comoda, sicura e a prova di occhiali






Il sensore aggiunto al modello Active+ Halo Smart di AirPop rende la mascherina smart più efficae e comoda da portare

Vero e proprio simbolo per eccellenza dell’attuale emergenza sanitaria, piaccia o no le mascherine sono destinate a rimanere protagoniste del Covid-19 ancora per qualche tempo. Proprio il prolungarsi della situazione, ha indotto AirPop a guardare oltre la semplice funzione di filtro passivo per sviluppare una mascherina smart.

Certamente, non l’unico progetto al quale si è assistito nel corso dell’ultimo anno. Ormai, la mascherina smart si può considerare a tutti gli effetti l’ultima arrivata in ordine di tempo tra i wearable.

L’obiettivo è ora riuscire a conciliare i diversi aspetti funzionale, estetico e tecnologico in un dispositivo attraente, efficace e naturalmente a prezzi di mercato.

Non si può fare a meno di praticità ed efficacia

Presentata in anteprima lo scorso gennaio al CES 2021, ora AirPop è pronta per affrontare la sfida. Partendo prima di tutto da una cura particolare al design, pensato naturalmente per assolvere alle proprie mansioni tenendo conto anche della componente di tecnologia. Da conciliare con materiali comodi e linee anatomiche.

Il risultato sembra a prima vista interessante. Come sa bene soprattutto chi porta occhiali, ogni profilo ha tratti propri e una mascherina poco pratica crea un sacco di problemi. Per questo, si è pensato a una sorta di cupola, in grado di aderire alle forme del viso soprattutto intorno alla zona del naso e al tempo stesso garantire il ricambio d’aria.

In pratica, AirPop crea una sorta di area chiusa ma abbastanza grande da permettere una calotta d’aria a disposizione dell’utente. Il tutto, risultandoo leggero ed elastico quanto serve.

La differenza sostanziale è nel modulo per il ricambio d’aria. Un filtraggio a due vie intende ridurre  il numero di particelle condivise durante la respirazione. AirPop assicura di bloccare  minacce per via aerea fino a un diametro di 0,3 micron, molto meno di un milionesimo di metro.

L’idea Active + Halo rende la mascherina smart

Da qui in avanti, entra in gioco la componente smart. Alle mascherine Active+ Halo Smart è stato infatti aggiunto un sensore. Una volta collegato all’app, inizia a tenere sotto controllo prima di tutto la respirazione per verificarne la regolarità.

Inoltre, l’app esamina anche la qualità dell’area esterna. Oltre alla prevenzione contro il Covid-19 infatti, le maschiarne smart AirPop proteggono anche dai comuni inquinanti, a partire dal particolato Pm10. Sotto controllo, anche l’efficacia del filtro.

Infine, i dati raccolti vanno a costruire uno storico della qualità dell’aria respirata dall’utente. Se usata anche in ambienti di lavoro a rischio, diventa un alleato prezioso per tenere sotto controllo lo stato di salute.

Tutto questo ha naturalmente un prezzo, e neppure tanto basso. La mascherina smart AirPop Active+ Halo Smart costa 149,99 euro. Da valutare naturalmente in considerazione al proprio stile di vita e ai potenziali benefici sulla salute.


Pubblicato il 2/3/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: