Il tempo della competizione Garmin Enduro non finisce mai






La ricarica solare di Garmin Enduro garantisce il supporto durante le gare di lunga durata, anche dei settimane, con dati sempre aggiornati

Per gli appassionati di sport e altre attività sulle lunghe distanze, il problema principale di uno smartwatch è l’autonomia, considerato anche un uso intenso del GPS. Grazie a Enduro, ora Garmin si dice certa di aver trovato una soluzione.

Secondo quanto dichiarato dall’azienda infatti, Enduro è in grado di raggiungere la durata di 65 giorni con una ricarica. In ogni caso, con buona probabilità quanto basta per affrontare anche le avventure più impegnative lunghe almeno un mese.

Difficile, come sempre quando si parla di Garmin, riuscire a verificare la validità dell’affermazione. Tuttavia, le premesse per coprire buona parte delle esigenze più diffuse in termini di autonomia ci sono.

A partire, dal supporto offerto dalla ricarica garantita dai pannelli solari integrati nel vetro Power Glass, con una copertura garantita di 70 ore nella registrazione del GPS.

Enduro non teme le distanze

Enduro infatti, non si limita a questo. Anche l’insieme delle funzioni è stato aggiornato proprio in ottica di garantire un adeguato supporto alle prestazioni di durata.

Non a caso, lo smartwatch con display da 1,4” e risoluzione di 280×280 pixel è il risultato della collaborazione con ultrarunner e ciclisti impegnati in gran fondo e randonnée, con una serie di dati in tempo reale sulla prestazione e sulle condizioni fisiche.

Quindi, Enduro non può fare a meno di un sensore per il VO2 Max, ma anche la più originale funzione ClimbPro per tutti i dati utili durante una salita. Oppure, l’indicazione del tempo dedicato alle soste, aspetto sempre delicato nelle gare di lunga durata.

Buona parte di queste attività, sono spesso in montagna. Importante quindi, poter valutare anche la risposta del proprio organismo all’altitudine, sfruttando anche le funzioni di tracciamento del sonno.

Utile prima, durante e dopo la competizione

Nelle fasi di preparazione, è indispensabile anche calcolare i tempi di recupero e impostare gli allenamenti di conseguenza. Aspetti dei quali si occupa la funzione Recovery.

Più mirata invece la modalità Mountain Biking, con un non scontato supporto per le tracce fuoristrada, con l’aggiunta di classificazione sul livello di difficoltà e valutazione sui tempi delle discese, utile nella pratica del downhill.

Considerata la destinazione d’uso di Enduro, da valutare anche la possibilità di abbinarlo a un dispositivo inReach Mini, naturalmente sempre di Garmin, utile a garantire notifiche e comunicazione via GPS e ricevere notifiche anche nelle zone non coperte dalla rete cellulare.

In arrivo in Europa nelle prossime settimane, il prezzo di Enduro al momento è indicato in 799,99 dollari per la versione in acciaio da 72 grammi, cento in più per quella in titanio da 58 grammi.


Pubblicato il 17/2/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.