Il cuore Hybrid HR Monroe unione perfetta tra orologio e smartwatch






Nella rinnovata gamma Fossil Hybrid HR Monroe il display occupa tutta la parte interna del quadrante, con più spazio per notifiche

Con la discrezione tipica di un prodotto di classe, Fossil ha aggiornato Hybrid HR Monroe una delle proprie linee di smartwatch ibridi più rappresentative. Aspetto non trascurabile, pronto a dimostrare un ottimo compromesso con il prezzo.

In genere infatti, i modelli ibridi sono derivati da prodotti di fascia alta, non di rado addirittura a livello di gioielleria. Hybrid HR  invece, dimostra la possibilità di combinare linee e caratteristiche tradizionali con le potenzialità di uno smartwatch e confrontarsi direttamente con i wearable più diffusi.

A prima vista infatti, Hybrid HR Monroe si presenta come un tradizionale cronografo. Cassa rotonda in acciaio alta 12 mm, per un diametro complessivo di 38 mm, qualcosa in meno rispetto alla versione precedente e rivolto anche a un pubblico femminile.   

Uno smartwatch al centro dell’attenzione

Si conferma interessante la soluzione adottata per il display, già altre volte proposta da Fossil. In un settore dove in genere la scelta è riservare alla componente digitale solo una parte, Fossil occupa praticamente tuta la circonferenza interna al quadrante con le ore. In pratica, una passo in direzione di un vero e proprio smartwatch con funzioni analogiche e non più il viceversa.

Questo va naturalmente a vantaggio delle notifiche e delle funzioni disponibili. La superficie è infatti abbastanza ampia da fornire tutte le indicazioni di un wearable classico. A partire naturalmente dai dati sulla frequenza cardiaca e l’attività quotidiana.

Inoltre, le immancabili notifiche di messaggi e chiamate. Rispetto a un modello ibrido tradizionale, visualizzando anche il contenuto dei messaggi.

Il sensore per la frequenza cardiaca è però praticamente l’unico previsto nell’Hybrid HR Monroe. Il tracciamento dell’attività fisica non prevede il GPS integrato, per cui è indispensabile avere sempre con sé lo smartphone se si vuole registrare anche il percorso.

Inoltre, assente anche la memoria RAM interna. Quindi, possibilità comunque di controllare una playlist, ma rigorosamente con i brani musicali memorizzati all’esterno.    

Autonomia e prezzo a prova di confronto

D’altra parte, l’impostazione stile cronografo, permette anche di sfruttare i tre  pulsanti laterali per altrettante funzioni personalizzate, e ridurre i tempi di navigazione all’interno di passaggi spesso complicati.

Soprattutto, sono evidenti le ripercussioni in positivo sull’autonomi. Hybrid HR Monroe promette infatti di potersi dimenticare della necessità di ricarica per ben due settimane.

Disponibile in tre varianti di materiale, silicone, acciaio e cuoio e diversi colori, la configurazione permette anche un prezzo concorrenziale. Si va infatti dai 195 euro della versione con cinturino in silicone, ai 215 euro per la cassa in acciaio o la versione con ghiera girevole.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.