Contro il logorio dei rumori inutili, Flare Calmer lascia fuori lo stress






Versione corretta e rivista dei tappi per le orecchie, Flare Calmer filtrano ogni rumore sgradito, lasciando passare solo il meglio dei suoni

Dopo un periodo di relativa calma, grazie a Flare Calmer nel mondo degli auricolari si torna a parlare di novità. Importante sottolineare subito, non si tratta di hearable tradizionali, ma di qualcosa di totalmente diverso.

L’approccio esplorato da Flare è infatti inedito. Mentre sul fronte auricolari smart la sfida si è concentrata per tempo soprattutto su marketing, design, autonomia e funzioni particolari come la traduzione, Calmer va in un’altra direzione con un obiettivo preciso, migliorare la qualità d’ascolto a prescindere dal sistema utilizzato.

La barriera antirumore personale

In pratica, i Calmer fanno una cosa sola, filtrare i suoni percepiti dall’orecchio e ridurre tutti quelli inutili,  ma cercano di farla al meglio.

A renderla più semplice possibile, una sorta di evoluzione dei classici tappi per le orecchie. In realtà, una versione decisamente più sofisticata e attiva, risultato di una serie di studi dedicati.

L’idea di partenza è infatti realizzare una sorta di filtro in grado di fare arrivare al sistema acustico umano solo i suoni piacevoli, o quelli cercati, escludendo tutti gli altri. Dove spesso non riescono ad arrivare anche i tradizionali diffusori, ci pensano quindi i Calmer.

Quindi, un’opzione in più da sfruttare quando si ascolta semplicemente della musica per cogliere il suono più puro, oppure in macchina mentre si ascolta l’autoradio per migliorare la resa acustica senza investire in grandi impianti stereo e soprattutto senza isolare dalle dinamiche della strada.

Ancora, per cogliere il meglio durante i concerti, o per rilassarsi meglio durante un viaggio in aereo o in treno. Infine, perfino quando si usano delle cuffie, indossandoli al di sotto.

Di fronte a Flare Calmer il rumore molesto non ha speranza

L’unico segreto di Calmer è la forma, abbinata ai materiali. Il risultato promesso di filtrare ogni segnale acustico potenziale forma di stress è infatti risultato di studi su come realizzare una barriera alle onde sonore fonte di disturbo, per lasciar passare solo quelle gradite.

Ultimo aspetto a favore di Flare Calmer, il prezzo. Prima di investire in nuove cuffie o auricolari di ultima generazione, 22,95 euro possono essere sufficienti per un salto deciso nella qualità di ascolto, risparmiando anche eventuali arrabbiature per accorgersi dell’inefficacia di tanti hearable con tecnologie di assorbimento del rumore inefficaci.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.