Tra le braccia di Ice-Key la sicureza è sempre a portata di mano

Una serie di wearable NFC pronti a fornire i dati personali e sanitari in caso di emergenza

Anche solo per scaramanzia, la sicurezza è uno di quei fattori dei quali spesso ci si preoccupa solo dopo aver pagato di persona il prezzo di non essersi interessati per tempo. Eppure, a volte basta veramente poco, sia in termini di tempo e denaro sia soprattutto senza la necessità di cambiare le proprie abitudini.

Un ottima dimostrazione arriva da Ice-Key, idea tanto semplice quanto efficace. Anzi, più precisamente è corretto parlare di filone di idee, di fronte alla creatività senza confini dell’ideatore Roberto Simonelli, appassionato di motociclette ed elettronica.

Sotto le insegne di Crono-Time, l’azienda lombarda si è fatta conoscere per una serie di componenti e accessori dedicati al mono delle due ruote. Nel 2009, la svolta decisa anche in direzione della sicurezza.

Abbraccio sicuro

Dopo una fase di studio e ricerca, oggi Ice-Key si può considerare un marchio all’avanguardia per semplicità delle idee, efficacia e accessibilità. Il tutto, pur sfruttando gli ultimi ritrovati della tecnologia.

Il concetto è molto semplice. In caso di emergenza, la priorità per un soccorritore è conoscere i dati dell’infortunato. Anagrafe e contatti prima di tutto, ma anche parametri medici di base, eventuali malattie croniche, allergie e tutto quanto concorre a formare il quadro clinico di base.

Per definizione, informazioni non facili da ottenere quando la vittima non è cosciente e lucida. Qua, interviene Ice-Key, sviluppando un’idea di base estremamente semplice e quindi facile da adottare: memorizzare tutti questi dati in un piccolo sistema elettronico, piccolo, resistente, standard ed economico.

Il risultato assume forme diverse, dal semplice bracciale al tag adesivo, a quello applicabile su tessuti fino a un vero e proprio smartwatch. In comune a tutti, il principio di fondo e la tecnologia NFC.

In pratica, un dispositivo indossabile, nelle forme e nelle dimensioni preferite dall’utente, attraverso il quale sono accessibili le informazioni personali, i nomi da contattare in caso di necessità ed eventualmente copia dei documenti personali selezionati.

Informazioni naturalmente non accessibili a chiunque. Fisicamente, i dati sensibili sono memorizzati nel cloud, e il relativo accesso avviene via app una volta letto il codice QR o via NFC, solamente dalle persone autorizzate. Chi e come, è stabilito anche a discrezione dell’utente, oltre alle organizzazioni con le quali è presente una convenzione.

Tutte le forme della siurezza

Il catalogo è particolarmente ricco, per modelli, colori e versioni. L’approccio più semplice è Rubber, bracciale in silicone morbido, regolabile con chiusura a pressione. Naturalmente, resistente agli agenti atmosferici. Caratteristica tale da renderlo utilizzato non solo da tantissimi moticiclisti, ma anche da numerose scuole di sci, organizzazioni sportive e altre situazioni di escursionismo.

In alternativa al bracciale è disponibile Tag, adesivo resinato con le stesse garanzie di resistenza e all’interno un chip NFC. Scelta più indicata per chi preferisce l’applicazione a un indumento e non al polso. Infine, Card racchiude nelle dimensioni di una carta di credito, la necessaria fonte di informazioni personali e sanitarie, sempre in modalità NFC e QR Code.

Per i più votati alla tecnologia, sia Card sia il bracciale sono disponibili anche in versioni USB, vale a dire con connessione diretta al PC e soprattutto capacità di memoria di 512 MB.

Aspetto molto interessante, il tutto a prezzi decisamente accessibili, soprattutto se si considera il potenziale valore intrinseco di una Ice-Key. Le versioni di base partono da 29,99 euro. Si sale a 37,90 euro solo per Card USB e a 44,90 euro per il bracciale con memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.