MercatoNewsSmartwatch

Lo smartwatch pronto a tornare protagonista






Dopo un 2023 a fasi alterne, le vendite di smartwatch riprendono vigore, in attesa di nuove funzioni e il contributo dell’IA

Archiviato senza troppi rimpianti un anno non semplice per le vendite, il primo dalla diffusione di massa, il mondo smartwatch è già pronto a dimenticare le difficoltà del 2023 all’insegna dell’ottimismo. Secondo le prime stime infatti, Canalys prevede una crescita complessiva del settore del 20%, per arrivare a un totale di 186 milioni di prodotti venduti.

Numeri sicuramente ridotti se confrontati con il passato recente. Utili tuttavia a rilanciare le ambizioni e prendere atto di uno scenario ormai cambiato. Consolidata l’utenza di base, si parla ora soprattutto di ricambio o passaggio a modelli di fascia superiore.

Dagli smartband agli smartwatch, un passo per volta

Dopo una sorta di anno di riflessione, resteranno comunque i modelli più semplici a guidare la ripresa. Canalys prevede infatti un aumento del 10% nelle vendite, trainato in particolare dagli smartwatch, destinati ad aumentare la diffusione del 17%.

Buona parte delle stime positive però, restano ancora legate al prolungarsi dell’impennata nel mercato indiano, dove i modelli di prima fascia, quelli più semplici e più economici, sono destinati a registrare una crescita del 22%.

Una tendenza più in generale destinata a diffondersi. I primi smartband hanno infatti ormali lasciato il posto a dispositivi più completi, con schermi a colori, GPS  integrato e funzioni con poco da invidiare a uno smartwatch, pur mantenendo dimensioni più contenute e prezzi inferiori. Da qui, la prospettiva di conquistare il primo posto nelle vendite, con il 40% rispetto al totale.

In attesa della una nuova generazione

Sarà però destinata, almeno nelle previsioni, a rimanere una fase di passaggio. L’evoluzione tracciata i questi ultimi anni di prodotti più completi con prezzi in discesa, porterà comunque a un progressivo spostamento verso gli smartwatch veri e propri, con un progressivo calo per il mercato smartband del 12% entro il 2027.

I primi segnali sono attesi già nel 2024, grazie a un atteso salto di qualità. I nuovi smartwatch in arrivo, potranno infatti contare su una nuova generazione di display micro-LED e un nuovo aumento nell’autonomia. Utile per supportare funzioni come la misura della pressione nel sangue o riconoscere i sintomi di apnea notturna durante l’analisi del sonno.

Ci sarà inoltre da vedere come i produttori sfrutteranno l’intelligenza artificiale al servizio degli smartwatch, dai cui risultati dipenderanno buona parte delle relative fortune. Al momento, si parla di supporto realmente personalizzato per l’attività fisica, con analisi approfondita delle prestazioni e indicazioni per un programma di allenamento, ma anche nuovi strumenti di interazione.

Pubblicato il 5/1/2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *