NewsVideo e Fotografia

GoPro 12 mette tanta energia nella ricerca di novità






Poche vere novità per la GoPro12, con un’autonomia migliorata, maggiore risoluzione e integrazione con AirPods per comandi vocali

L’enfasi calante nel corso degli anni al lancio dei nuovi modelli GoPro e la relativa minore attenzione da parte degli utenti diretti interessati, sono prima di tutto in indice importante delle difficoltà di trovare novità da considerare tali. Qualcosa di simile a quanto successo quest’anno con Apple Watch e AirPods Pro 2, riferimento peraltro non casuale.

Eppure, ancora una volta la popolare action cam si presenta in veste rinnovata, con una GoPro12 sicuramente interessante per chi cerca indicazioni in vista di un primo acquisto, sicuramente meno per la sostituzione di un modello recente.

Come sempre, sulla carta le novità non mancano. Da capire se e quanto possano trasformarsi in valori distintivi al punto da indurre a sostenere investimenti comunque non trascurabili. Ancora di più di fronte all’avanzata dei concorrenti, a partire da una sempre più agguerrita DJI.

Sempre in cerca di nuova energia

Per certi versi, GoPro12 inizia a pagare il prezzo dell’evoluzione prodotta negli ultimi anni. Un prodotto ormai arrivato a livelli standard elevati per efficienza e praticità, offre oggettivamente sempre meno spazi per trovare nuove funzioni capaci di attirare l’attenzione.

L’impegno comunque non manca, e questo è già apprezzabile. A partire dall’impegno nell’affrontare il problema maggiore delle action cam, l’autonomia. Nella circostanza, il passo avanti dichiarato è di quelli importanti. In modalità Full HD si parla infatti di 2,5 ore di registrazione.  A scendere naturalmente, se si sale di qualità, con la scelta tra 5,3K a 60 fps, 4K a 120 fps  e 2,7 K a 240 fps.

Più del valore in sé, in sede di montaggio permette anche di selezionare parti della scena mantenendo comunque livelli di qualità elevati anche in ambito professionale. Per le fotografie invece, si parla di una risoluzione di 27 MP.

Sempre più opzioni a misura di produzione

L’altro aspetto da sottolineare è l’integrazione con Apple AirPods. Utile soprattutto per chi si dedica alla produzione video, la connessione Bluetooth aiuta tra l’altro a registrare suoni e sfruttare i comandi vocali a distanza.

Entrando più in dettaglio, soprattutto per l’uso professionale della action cam, possono certamente rivelarsi utili aspetti come la sincronizzazione automatica di orario tra più GoPro12, così da agevolare le fasi di montaggio. Così come la modalità  video HDR, utile per migliorare la qualità delle registrazioni in condizioni di luce difficili, disponibile fino al 5,3K

Interessante anche il modulo addizionale Mod per l’obiettivo MAX 2.0, grazie al quale portare il campo visivo all’apertura grandangolare da 177° nella modalità 4K.

Restano praticamente invariate le tendenze sul prezzo. La versione base di GoPro12 costa infatti 449,99 euro. Per 499,99 euro invece, si può aggiungere un kit di accessori di base.  

Pubblicato il 18/9/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *