GadgetNewsSalute

Contro i dolori da smartphone c’è il braccialetto massaggiante






Poco più grande di uno smartband, l’effetto combinato del braccialetto massaggiante WrisLax previene i dolori al polso e non solo

Ore e ore passate davanti a una tastiera o con in mano un mouse, un gamepad o uno smartphone hanno anche effetti collaterali indesiderati. In particolare, a lungo andare spesso ne risentono i polsi, soggetti a un sovraccarico o posizioni innaturali per troppo tempo. Con WrisLax nei panni di un abile massaggiatore, se non risolversi, la situazione può certamente migliorare.

Anche nelle situazioni meno dolore, un massaggio al polso sempre accessibile può essere un’ipotesi gradita a molti. Questo è esattamente quanto intende dimostrare questo braccialetto massaggiante con quattro modalità.

Non il solito vibromassaggiatore

Qualcosa di più del solito strumento indossabile vibrante senza particolari spazi di personalizzazione. WrisLax si appoggia come tutti al principio dell’elettrostimolazione, ma in maniera più mirata. Un impulso a bassa frequenza favorisce infatti la contrazione dei muscoli interessati. Aggiunto alla comunque più tradizionale vibrazione, si ottiene un effetto combinato dal maggiore impatto sul benessere dell’articolazione.

Più ancora di rilassare un polso affaticato o sovraccaricato, in questo caso si può partire da una prevenzione. Mantenere cioè l’arto abbastanza sciolo in modo da non ritrovarsi a dover intervenire per alleviare un fastidio o un dolore.

Inoltre, WrisLax riesce ad agire anche sui centri nervosi. Modulando opportunamente l’intensità, gli permette di intervenire a supporto della qualità del sonno. Stimolando i centri nervosi in modo da trasmtettere al cervello gli opportuni segnali, una modalità dedicata promette di trasformarsi in prezioso alleato contro insonnie o disturbi notturni.

Vale la pena di provare, e non solo per il polso

La natura del dispositivo permette all’occorrenza di estenderne la portata. Grazie alle pacth in dotazione, si può sfruttare per un massaggio diretto in altri punti delicati, primo tra tutti, la cervicale, e contare così su un aiuto in più per affrontare dolori improvvisi.

Per quanto non si possa considerare un capolavoro di estetica, l’ingombro decisamente ridotto rispetto ai massaggiatori alternativi è sicuramente un punto a favore. Abbastanza piccolo e compatto da poter essere tenuto al polso anche tutto il giorno e utilizzato all’occorrenza. Naturalmente, non è un’alternativa allo smartwatch e quindi può essere necessario fare una scelta.

Un’ulteriore ragione per dare una chance a WrisLax può essere anche il prezzo. Bastano infatti 50 euro per mettere alla prova il braccialetto masaggiante, compresi due cerotti per massaggi più mirati. Interessante anche l’opzione di poter raddoppiare l’offerta al costo di 90 euro.

Pubblicato il 25/8/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *