NewsSmartwatchSport

La corsa del Garmin Forerunner 265 ha tutto sotto controllo






Qualche ritocco alle linee, schermo AMOLED e tante funzioni utili per il Garmin Forerunner 265, senza troppi compromessi

Non tutti i runner corrono allo stesso modo. Probabilmente però, tutti i runner, o quasi, apprezzano il supporto offerto loro da uno sportwatch con informazioni e analisi delle proprie prestazioni. Al fianco del più completo Forerunner 965, Garmin ha così annunciato anche il modello Forerunner 265, rivolto ai meno ambiziosi, o semplicemente a chi è disposto a investire meno in uno smartwatch

Come la versione di punta, Forerunner 265 ha un display AMOLED montato all’interno di una cassa di dimensioni a scelta tra un versione da 42 mm e una poco più grande da 46 mm. Non è prevista la lunetta in titanio, ma sono confermati i tradizionali cinque pulsanti, alternativi all’interfaccia touch. Per un peso complessivo di 47 grammi.

Per chi va sempre di corsa

Ampio il panorama delle funzionalità proposte, tra cui alcune interessanti novità. Confermato l’ormai consolidato pacchetto Firstbeat Analytics, con VO2 max, Training Status, Training Effect e altro. In caso di preparazione a una gara, è possibile usufruire di due opzioni di piani di allenamento modulabili: inserire le informazioni sulla gara nel calendario Connect e ricevere allenamenti giornalieri suggeriti o utilizzare i piani gratuiti di Coach progettati da allenatori professionisti.

È inoltre possibile pianificare una strategia per il giorno di gara utilizzando PacePro,  una guida al pacing regolata in base al grado di difficoltà per percorsi o distanze selezionate,  e affidarsi alla tecnologia SatIQ e il GPS multibanda per il posizionamento accurato anche in zone di complessa ricezione satellitare.

Confermati anche il sensore da polso Pulse Ox2, il monitoraggio della Body Battery, il tracciamento avanzato del sonno, del ciclo mestruale, della gravidanza oltre al punteggio di stress e sonno. Non è prevista una memoria integrata per ascoltare musica, ma è possibile gestire Spotify, Deezer o Amazon Music via smartphone,

Sicuri al traguardo

Da sottolineare anche le opzioni per la sicurezza. Rilevamento Incidenti e Assistenza e al LiveTrack aiutano a sentirsi tranquilli anche nelle zone remote e aiutare a stare tranquilli anche i propri cari.

Completa la serie di funzioni al servizio della corsa. A partire dalla possibilità di contare ogni mattina su Morning Report, una panoramica del sonno della notte appena trascorsa e un’indicazione di allenamento per la giornata.

Race Widget indica invece allenamenti giornalieri personalizzati e previsioni sul tempo di completamento di una gara imminente in base ai dettagli del percorso, al meteo e alla condizione fisica. Suggerisce allenamenti giornalieri personalizzati che si adattano dopo ogni sessione di corsa per allinearsi al livello di prestazione e al recupero, tenendo conto anche delle prossime gare in calendario.

Sempre interessante la possibilità di contare sulla misurazione della potenza di corsa e delle dinamiche di corsa, come la cadenza, la lunghezza della falcata, il tempo di contatto con il suolo e altro ancora, direttamente dal polso, senza bisogno di app o accessori.

Rispetto alla versione più completa, l’autonomia dichiarata di Forerunner 265 è leggermente inferiore. Si parla comunque di 24 ore in modalità GPS e fino a 15 giorni in modalità smartwatch. Inferiore però anche il prezzo, di 499,99 euro.

Pubblicato il 3/3/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *