NewsRealtà virtuale, aumentata e mista

La realtà virtuale ThinkReality VRX porta a risultati concreti






Il visore Lenovo ThinkReality VRX pensato per le aziende, presenta accorgimenti interessanti per l’evoluzione dell’intero settore, Metaverso compreso

In attesa di scoprire finalmente una proposta in grado di rendere la realtà virtuale argomento di ordinaria amministrazione, il discorso resta limitato a videogiochi e applicazioni aziendali. A queste si rivolge l’ultima idea Lenovo con ThinkReality VRX. Sempre utile comunque per vedere come si evolve il settore nel suo insieme.

Soluzione più orientata alla sostanza rispetto a design o versatilità, presenta comunque diversi aspetti interessanti. Con l’attenzione rivolta soprattutto alla concretezza, le linee appaiono certamente piuttosto pesanti, almeno rispetto agli standard di riferimento per il mondo consumer.

Più in linea d’altra parte con l’utilizzo professionale, anche se qualche attenzione in più al dettaglio non sarebbe fuori luogo. Più importante però, la presenza di un sistema di movimento 6DoF, con funzionalità pass-through a colori e display ad alta risoluzione.

Posto fisso nella formazione

Fondamentale per il settore di riferimento, la compatibilità anche con applicazioni di realtà mista o aumentata. Dal supporto nella formazione dei dipendenti o nella collaborazione virtuale, all’ampliamento delle attività di progettazione e ingegneria in 3D, ThinkReality VRX ambisce ad affermarsi quale tecnologia di riferimento per le aziende.

Dalla parte di Lenovo, i numeri. I dati forniti dall’azienda indicano una possibilità di formazione fino a quattro volte più veloce rispetto all’attività in aula e una fiducia del 275% in più nell’applicazione delle competenze apprese in VR. Ancora più importante, l’apporto in situazioni operative, dove la stima è di ridurre il rischio di infortuni sul posto di lavoro fino al 43%.

Lo sguardo rivolto al Metaverso

In linea con le tendenze attuali, uno strumento utile a esplorare la strada del Metaverso aziendale. ThinkReality VRX può infatti agire come sia dispositivo autonomo sia collegato a un PC o a una workstation, anche per attività in streaming

Il visore utilizza nuove ottiche di tipo pancake, un design particolarmente compatto, utili anche a contenere il profilo complessivo delle cuffie, con la batteria in una originale posizione sul retro, anche per  distribuire meglio il peso. Quattro le telecamere integrate nella frontale per un tracciamento più preciso. Al riguardo, Lenovo sfrutta la  tecnologia pass-through, consentendo di sovrapporre grafica 3D alle scene reali, molto utile per esempio in caso di interventi di assistenza.  

Al momento, Lenovo non parla di prezzi. Anche perchè in situazioni del gener bisogna considerare l’offerta omprensiva delle relative applicazioni, spesso con u elevato fattore di personalizzazione.

Pubblicato il 30/9/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *