NewsSport

Garmin Edge Explore 2 strizza l’occhio alle e-bike






Alla popolarità delle e-bike Garmin risponde con il ciclocomputer Edge Explore 2, con possibilità di ricarica dalla batteria

Il mondo variegato di ciclisti cambia e di conseguenza evolvono anche le caratteristiche dei relativi accessori. Garmin le ha condensate nel nuovo ciclocomputer Edge Explore 2, al quale affianca la tanto originale quanto interessante Power Mount Bundle.

All’apparenza, Edge Explore 2 non presenta particolari differenze rispetto ai modelli precedenti. Per trovarle, basta però guardarlo con più attenzione, dove si può apprezzare prima di tutto il display con diagonale da 3”, pensato per essere utilizzato anche in caso di pioggia, o con i guanti, situazioni sempre delicate.

Il segnale principale di allineamento ai tempi è però l’attenzione alle e-bike. Vere e proprie protagoniste nelle vendite degli ultimi anni, hanno esigenze particolari, ma offrono anche qualche opportunità non scontata.

A misura di e-bike

Nei modelli compatibili, Edge Explore 2 mette a disposizione una pagina dove visualizzare la carica residua della batteria, oltre ad avvisi sulla navigazione in base all’autonomia disponibile al livello di assistenza erogato, Senza naturalmente dimenticare le indicazioni utili a completare il percorso senza brutte sorprese.

L’ultimo arrivato di casa Garmin resta però un modello all’insegna della versatilità, rivolto a chiunque si muova in bicicletta. Quindi, non mancano profili predefiniti per bicicletta da strada, fuori strada e anche indoor.

Per chi ama improvvisare le proprie uscite, torneranno inoltre utili le mappe  specifiche per tipo di bicicletta, con l’opzione Trendline popularity routing, indicazioni ricavate dai miliardi di chilometri percorsi da altri ciclisti pronti a condividere le proprie attività. Utili anche per evitare le zone ad alto traffico o scovare punti di interesse.

Pedalare sicuri in compagnia di Edge Explore 2

Sempre più, per chi si muove in bicicletta soprattutto in Italia, la priorità è la sicurezza delle strade. Sui pericoli del traffico meno attento Garmin non può fare molto. Può però aiutare con funzioni come GroupTrack di restare in contatto via smartphone associato, con i compagni di viaggio anche senza una visuale diretta.

In caso di incidente inoltre, la Edge Explore 2 può inviare in automatico un messaggio con le coordinate a contatti d’emergenza selezionati.

C’è infine un altro modo scovato da Garmin per sfruttare una e-bike. Soprattutto per chi ama le lunghe escursioni in bicicletta, l’autonomia dei dispositivi resta comunque un problema. La soluzione arriva dalla nuova Edge Power Mount , grazie alla quale ricaricare il nuovo ciclocomputer sfruttando la batteria della bicicletta elettrica. Con un impatto trascurabile sull’autonomia. Serve però u cavo apposito, variabile a seconda del connettore del veicolo.

In linea con le richiesta Garmin i prezzi. Il solo ciclocomputer Edge Explore 2 costa infatti 299,99 euro. Se si intende sfruttare anche la possibilità di ricarica, allora è necessario aggiungere cento euro. Ancora qualcosa di più per acquistare il supporto separatamente, 129,99 euro, al quale aggiungere ulteriori 50 euro per il necessari ocavo di connessione.

Pubblicato il 20/7/2022


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *