Project Ironman, gli smartglasses Motorola pronti a lanciare la sfida






Anche Motorola al lavoro sugli smartglasses. I dettagli del progetto Ironman, per il momento al servizio di Verizon

Aumentano le indicazioni per un 2022 all’insegna degli smartglasses. La grande attesa non è più rivolta infatti solo ad Apple, ma si allarga con una certa regolarità. Della partita, sempre più probabilmente anche Motorola, in sinergia naturalmente con Lenovo.

Accoppiata importante quindi, segnale evidente di un settore ormai prossimo alla maturità e quindi alla prova del mercato. Spinta in particolare dall’annuncio proprio in questi giorni anche del nuovo processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1, la cui relativa piattaforma viene vista con grande interesse anche da chi sta progettando proprio smartglasses.

Foto: Evan Blass

La visione smartglasses di Motorola

Tra questi, Motorola sembra avere intenzioni serie. E quando un’azienda di tale portata si mette in gioco, allora il gioco inizia a farsi decisamente duro. Al momento però, ancora niente di ufficiale, anche se le voci e le indiscrezioni sono di quelle affidabili.

Un primo segnale arriva da Android Central, con una riflessione sulle nuove strategie Motorola, dove una dichiarazione di Ruben Castano, head of customer experience dell’azienda, in direzione della realtà aumentata. Se nell’immediato, questo significa soprattutto smartphone, è altrettanto vero come la ricerca sia ormai lanciata anche in direzione degli smartglasses.

La conferma arriva da uno degli osservatori più attenti. Secondo Evan Blass, il progetto Ironman è già in fase avanzata, al punto da essere in grado di diffondere anche le prime immagini.

Project Ironman pronto a lanciare la sfida

Se nelle forme Ironman appare allineato alle tendenza attuali di smartglasses dalle linee curce tra il futuristico e il modello sportivo, e il colore rimane ancorato al nero, un dettaglio al momento fa la differenza.

Si nota infatti una sorta di appendice, una specie di collare smart collegato agli smartglassess Motorola attraverso una connessione USB-C.

È ancora presto per intuire quali possano essere utilità e relative applicazioni. I segnali tuttavia son interessanti. Dopo un primo periodo di prevalente sperimentazione e accoglienza piuttosto tiepida da parte del mercato, ora sembra arrivato il momento di fare sul serio, e Motorola potrebbe contribuire in misura importante.

Al momento, il progetto è sviluppato al servizio di Verizon. Interessanti infine le indicazioni sul prezzo. Sempre un prodotto riservato a pochi, ma con un intervallo tra 2.000 dollari e 2.500 dollari, si annuncia inferiore rispetto di potenziali concorrenti già sul mercato. I Microsoft Holonens infatti, sono attualmente proposti intorno ai 3.500 dollari.

Foto di apertura: Evan Blass


Pubblicato il 3/12/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: