Sempre sulla strada giusta con Strava Routes, anche lontani






Una nuova funzionalità Strava Routes per utenti Premium aiuta a scoprire nuovi itinerari vicino a casa, ma anche a rispettare le distanze tra ciclisti

Mentre in buona parte del Pianeta gli appassionati di ciclismo devono fare i conti con una situazione decisamente prevista e arrangiarsi in qualche modo per riuscire a pedalare tra le mura di casa, Strava non rinuncia comunque a preparare novità, tutte da scoprire una volta ottenuto il via libera.

Nel pacchetto Premium è infatti in arrivo Strava Routes, una nuova funzionalità utile a scoprire nuovi percorsi e affrontare nuove sfide nella zona abitualmente più battuta e in linea con le proprie caratteristiche.

Una funzione certamente non inedita nel mondo della navigazione sportiva. Nel caso di Strava però, capace di sfruttare una maggiore quantità di informazioni e puntare quindi a una maggiore precisione.

Routes mette sulla strada giusta

Le Strava Routes saranno infatti individuate partendo prima di tutto dalla Heat Map, in pratica la frequenza di passaggi nelle zone di escursione, combinate con i dati geografici del data base OpenStreetMap.

L’idea è permettere al ciclista, ma anche al runner, di provare nuovi percorsi in base alle preferenze, partendo dall’analisi di quelli memorizzati nell’archivio personale. Scegliendo il livello di difficoltà, per esempio, durata, presenza o meno di salite, strade asfaltate o sterrate, la funzione farà il resto.

L’affidabilità di Strava Routes è coperta da un database nel quale sono presenti ormai circa tre miliardi di registrazioni su sala mondiale. Questo permette anche di raggiungere un buon livello di precisione nello stimare la durata prevista dell’uscita e programmare quindi meglio l’attività.

Per tanti, ma non per tutti

Un altro aspetto interessante, molto attuale, la funzione indica anche la frequentazione del percorso. Per chi desidera quindi non correre rischi e mantenere le distanze da altri ciclisti, o semplicemente ama andare in giro da solo.

Per le proprie caratteristiche, Strava Routes non potrà funzionare con tutti i ciclocomputer o smartwatch compatibili. Serve naturalmente la predisposizione prima di tutto a visualizzare le mappe OpenStreetMap, ma anche quella a caricare i percorsi suggeriti.

Una considerazione non scontata. Dalle prime anticipazioni, arrivano notizie incoraggianti per gli utenti Wahoo e Garmin. Per gli altri, non resta altro se non aspettare e provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.