Chi sposa McLear ha il pagamento sempre a portata di mano






Un innovativo smart ring per pagamenti contactless via NFC, senza carta di credito e senza batteria, ma con la massima libertà e sicurezza

La rivoluzione contactless introdotta dalle carte di credito ed estesa più di recente agli smartwatch, non è finita. Per chi infatti è alla ricerca di ancora più libertà in fase di pagamento, l’inglese McLear ha la risposta giusta.

Ora infatti, basta accostare un anello al lettore per risolvere la questione in pochi secondi. Senza bisogno di estrarre una carta di credito, avere al polso uno smartwatch o peggio ancora doversi preoccupare dei contanti.

Altrettanto importante, McLear Smart Ring è un dispositivo indossabile totalmente passivo. Privo cioè di batteria, in grado di memorizzare a oltranza i dati senza preoccuparsi di ricariche. Ulteriori vantaggi, abbattendo drasticamente il rischio di furto o clonazione e garantendo massima libertà a chi pratica sport o durante un’escursione. Più in generale, in ogni situazione dove portafoglio e smartphone risultano solo di ingombro.

Praticità e privacy

Naturalmente, l’anello deve essere collegato a una carta di credito o a un conto corrente prima di poter essere utilizzato. Come nel caso di uno smartwatch tuttavia, operazione preliminare tranquillamente eseguita in un luogo sicuro.

Uno dei punti di forza è l’impiego di un materiale a base di ceramica zirconia per la costruzione dell’anello. Resistente prima di tutto e anallergico, ma anche bello da vedersi, si rivolge anche a chi non intende scendere a compromessi con la privacy.

Privo di connessione a Internet, i dati personali dell’utente sono infatti invisibili agli esercenti. Come diversi altri sistemi tipo Satispay, McLear Smart Ring autorizza il pagamento e niente più, senza riferire alcun altro dato personale.

Pronto per l’uso, o quasi

Il sistema è stato sviluppato in collaborazione con Visa e sfrutta la connettività NFC. Da una parte quindi, un largo raggio di utilizzo da subito. Dall’altra, una tecnologia ormai affidabile e a breve gittata. Tra l’altro, letteralmente a portata di mano in qualsiasi momento.

Unica controindicazione, per ora McLear ha deciso di commercializzare Smart Ring solamente in Gran Bretagna, al prezzo di 129 sterline. Assicurando però, sarà questione di pochi mesi prima di allargare le consegne all’Europa.

Nel frattempo, il progetto non si ferma. Dopo le diverse sperimentazioni iniziate alcuni fa in occasione delle Olimpiadi 2016 a Rio de Janeiro, seguite da Super Bowl, FIFA Confederations Cup ed Eurovision, sono già allo studio le procedure utili a sfruttarlo anche per la domotica, sbloccando la serratura di casa, o più in generale, per aprile l’automobile o accedere a un armadietto personale in uno spogliatoio pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.