Con Approach G80 sul green, il par non perde un colpo






Il palmare Garmin rende ancora più piacevoli le sfide a golf e aiuta a perfezionare la tecnica

La polivalenza è storicamente uno dei punti di forza Garmin. Vantaggio che l’azienda intende conservare continuando a sviluppare nuove soluzioni mirate per svariate discipline sportive. L’ultima in ordine di tempo è rivolta agli appassionati di golf.

Approach G80  è un palmare concepito su misura, con display a colori da 3.5″ a colori e diversi accorgimenti utili a migliorare il proprio gioco, sia come stile sia come punteggio. Completo di GPS (41mila i percorsi tracciati), unisce la tecnologia satellitare ad alcune interessanti nuove funzionalità, a partire dal monitoraggio di metriche specifiche per il gioco.

Di colpo in colpo, sempre un passo avanti

Una su tutte launch monitor, per tenere traccia e registrare le statistiche sulla velocità della testa del bastone, quella della pallina, lo smash factor, il tempo swing. Senza naturalmente trascurare la distanza dei colpi.

Il design del nuovo palmare Garmin con autonomia dichiarata di quindici ore, prevede un particolare incavo posteriore utile ad adagiarlo direttamente sopra la pallina e disporlo di fronte al punto in cui si andrà a effettuare il colpo. In questo modo, grazie al radar integrato, sarà possibile tracciare il proprio swing e ricavare tutte le informazioni utili a migliorare il proprio gioco.

Dopo ogni colpo, Approach G80 intende offrire ai golfisti l’opportunità di testare e migliorare l’efficacia, memorizzando i dati da sfruttare per diverse funzioni di analisi. Warm-Up sfrutta il radar incorporato nel palmare per leggere la velocità della palla, la velocità della testa del bastone, lo smash factor, la distanza stimata e i tempi di backswing e downswing corretti, durante la fase di riscaldamento in campo pratica.

Virtual Round permette invece possibile di confrontarsi con le statistiche dei golfisti di tutto il mondo che utilizzano Approach G80. Infine, Target Practice consente di focalizzare il proprio gioco su obiettivi specifici, così da affinare la propria tecnica con i legni, i ferri o il putt.

Tecnica infallibile

Approach G80  si candida anche come supporto per il perfezionamento della tecnica. Touch Targeting  permette infatti di toccare qualsiasi punto significativo sul display per conoscere la distanza esatta. L’idea è semplificare il superamento di un bunker, analizzare gli ostacoli o affrontare le asperità del fairway.

Ancora, Green View offre una visione reale della buca da giocare, all’occorrenza da ingrandire sul display per esaminare il dettaglio del green e anche modificare la posizione della bandierina rispetto alla posizione del giorno. PlaysLike Distance, indica il dislivello della buca da giocare, utile in presenza di forti pendenze. Da non dimenticare infine PinPointer, funzione guida in ogni passo per quelle situazioni in cui il colpo è cieco o il green poco visibile.

Non può naturalmente mancare una una scorecard digitale,  per un massimo di quattro giocatori con opzioni di punteggio e handicap regolabili per Stroke Play, Stableford, Skin Games e Match Play.

Convinto di accontentare un publbico sempre molto esigente come il mondo del golf, Approach G80 non ha paura di presentarsi con il prezzo di 499,99 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.