Schiena dritta sempre e comunque, con l’appoggio di Lex

Via di mezzo tra sedia bionica ed esoscheletro, la curiosa soluzione garantisce la postura

Per chi pensa a come risolvere problemi di postura o mal di schiena e non si fa troppi problemi nell’essere guardato in modo strano per strada, Lex ha tutte le carte in regola per rivelarsi un’ottima soluzione. Questa sorta di sedia indossabile pronta all’uso in qualsiasi momento, non può infatti considerarsi un capolavoro di bellezza e alla moda. D’altra parte, se le teorie dei progettisti si riveleranno esatte, i benefici sulla salute sono innegabili.

Lex non utilizza tecnologia in senso elettronico. D’altra parte, è un sistema indossabile di alta ingegneria, studiato in stretta collaborazione con esperti ortopedici. Obiettivo, aiutare a mantenere la corretta postura in ogni momento della giornata. Il prezzo da pagare, non tanto i 400 dollari necessari per avere il prezioso supporto, quanto portarsi appresso una sorta di zaino con evidenti tratti di esoscheletro. Non a caso, viene infatti presentata anche come sedia bionica.

Dall’aspetto tutto sommato non molto diverso da uno zaino in fase di trasporto, se pronto all’uso Lex richiama più da vicino un’imbragatura per alpinismo. Il sedile in memory foam è fissato in due punti per lato intorno alla vita. All’occorrenza i due bracci pieghevoli si trasformano rapidamente in appoggi.

Cuore dell’intero sistema, le forme accuratamente studiate per aiutare a distribuire il peso della seduta e soprattutto gli snodi, capaci di garantire equilibrio e posizione corretta della colonna vertebrale. In pratica una versione meno di design e più tecnologica del pensiero Varier, il famoso produttore di sedute norvegese.

Più utile di bello

Al di là di tutto, le potenziali applicazioni per Lex non mancano. L’esigenza di una corretta postura è sentita da molti, non necessariamente da chi soffre già di problemi alla schiena e non solo per chi lavora davanti a un computer. Artigiani, tecnici, operai e tanti altri ancora possono ricavare importanti vantaggi da una posizione più ergonomica durante la giornata, senza doversi preoccupare di portarsi dietro sedie, sgabelli o altri accessori simili.

Per quanto decisamente non propriamente una soluzione alla moda, Lex ha infatti tutte le carte in regola per rivelarsi utile. Anche se lo scenario ambito dai progettisti di vederlo diventare parte del corredo giornaliero di tante persone appare oggettivamente improbabile, tra case, uffici, laboratori o in sede di interventi tecnici il possibile parco utenti è decisamente ampio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.