Quando si parla, da buon amico Senstone ascolta. Anche nel sonno

Un pratico registratore vocale indossabile per memorizzare audio, anche da convertire in testo

I messaggi vocali si stanno affermando come lo strumento di comunicazione sempre più spesso preferito. Non sempre però, la situazione è la più adatta a registrare l’audio da inviare. Grazie a Senstone, un soluzione per evitare situazioni precarie, se non addirittura pericolose è però ora a portata di tutti.

Il funzionamento di base del sistema è molto semplice. In pratica, si tratta di un minuscolo registratore vocale a forma di clip, applicabile anche al bavero di una giacca, ma più in generale indossabile a piacere, grazie anche a un cinturino e a un pendaglio tra gli accessori.

Estremamente semplice nell’utilizzo, prendendo il tasto integrato Senstone inizia a registrare la voce. Non è necessario avere a disposizione una connessione sempre attiva sullo smartphone. La memoria interna permette infatti di accumulare  oltre due di parlato prima di dover necessariamente procedere a una sincronizzazione. Soprattutto però, viene effettuata in automatico la conversione in testo, moltiplicando quindi i potenziali utilizzi.

In qualsiasi momento della giornata diventa quindi possibile prendere un appunto, registrare una nota, tenere un diario di viaggio o altre operazioni simili, senza dover necessariamente tenere in mano lo smartphone. Oltre ad aumentare la sicurezza in situazioni delicate come alla guida di un’automobile, la possibilità di restare meglio concentrati su tante altre attività quotidiane senza doverle interrompere e migliorando quindi la propria resa.

L’audio resta inoltre disponibile per altri usi, per esempio invio tramite programmi di messaggistica. Per il momento, oltre all’app proprietaria, l’integrazione è limitata ai principali strumenti di collaborazione, come Evernote e Trello. Non è da escludere però a breve un collegamento diretto anche con Whatsapp, considerando la stratta affinità e l’enorme potenziale bacino di utenza.

Anche nella versione attuale Senstone è comunque già in grado di stupire. Quando alloggiato nella sede, nel raggio di una ventina di centimetri è in grado di riconoscere l’impronta vocale per registrare in automatico eventuali messaggi lasciati nel sonno. Ammesso di voler veramente scoprire una parte ancora nascosta di noi stessi, una prospettiva decisamente suggestiva.

Sotto il profilo estetico, Senstone si presenta in una combinazione di ottone cromato e trasparente, con una serie di LED integrati per segnalare le varie funzioni, le modalità attive e la carica. Disponibile anche versioni colorate in alluminio anodizzato. C’è ancora tempo per essere tra i primi ad assicurarsi la consegna ormai prossima, prevista per luglio, al prezzo di 129 dollari più 15 dollari per la spedizione, nella versione in alluminio e con un accessorio a scelta tra pendente o clip.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.