Neppure il russare più molesto turba la quiete dell’orecchio QuietOn Sleep

Una coppia di auricolari di nuova concezione riesce a filtrare solo i rumori sgradevoli

Quando si parla dei tecnologie audio e dintorni, la Scandinavia, e la Finlandia in particolare, hanno scritto pagine importanti della storia, rivoluzionando più volte in particolare il settore della telefonia mobile. Proprio l’universo Nokia ha prodotto ingegneri capaci di raggiungere un nuovo interessante risultato, in una realtà indipendente e in tutt’altro contesto, ma sempre rivolto a risolvere un problema certamente vocale, anche troppo per certi versi.

Russare infatti è un fastidio per molti, e non solo per chi ne soffre. A risentirne infatti, è soprattutto chi si trova a dover convivere al fianco di un russatore. Anche se probabilmente la soluzione proposta da QuietOn non contribuirà a salvare matrimoni o convivenze, certamente renderà il clima domestico più sereno.

QuietOn Sleep affronta il problema proprio da questo punto di vista. Invece di provare a risolvere l’annoso problema di russare, cerca di eliminarne le conseguenze.  Gli studiosi infatti, hanno analizzato e  classificato come rumori ambientali in bassa frequenza il suono del russare. Applicando quindi agli auricolari un relativo filtro di cancellazione, la qualità del sonno è destinata a migliorare sensibilmente.

Un principio molto semplice in teoria, molto meno in pratica, Perchè fino a oggi, i sistemi di assorbimento del rumore presenti in tante cuffie e auricolari non riescono a filtrare frequenze così basse, indicate al di sotto dei 500 Hz. D’altra parte, la maggior parte dei normali rumori ambientali si trova proprio al di sopra di questa soglia.

Nell’occasione, QuietOn  ha voluto però andare oltre, inseguendo un benessere più ad ampio raggio. Grazie allo studio approfondito di centinaia di tracce audio registrate da ogni possibile ambiente quotidiano, i ricercatori hanno individuato quelle da contrastare, isolando le fonti di disturbo da quelle invece gradevoli. Il risultato, è la possibilità di sfruttare gli auricolari in ogni momento della giornata. Per ascoltare musica con una maggiore resa o anche solo per trovare relax nel caos cittadino, specialmente durante in trasferimenti sui mezzi pubblici.

Per i più tecnici, la vera innovazione della casa finlandese è la capacità di aggiungere un filtro attivo ai tradizionali filtri passivi di cancellazione del rumore, utilizzando un minuscolo microfono per campionare il suono e uno speaker per riprodurre un’onda sonora ripulita. I sistemi attualmente in uso invece usano solo soluzioni passive, limitandosi a bloccare alcune frequenze di suono. In particolare, quelle più alte. Si rivelano invece inefficaci proprio con le basse frequenze.

Prima di mettere alla prova QuietOn Sleep e la loro effettiva comodità aiutata dai tamponi in schiuma sarà però necessario aspettare qualche mese. La consegna è infatti prevista a ottobre, ma chi vuole sottoscrivere da subito il progetto, il prezzo di listino di 239 dollari è ridotto a 149 dollari.

Pubblicato il: 19 Aprile 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.