Per il runner Jaybird la musica è un pieno di energia in totale libertà

Dall’esperienza diretta sul campo nascono Run, auricolari wireless a prova di caduta e intemperie

Mentre per alcuni andare a correre significa anche godersi al meglio i suoni della natura, per altri un accompagnamento musicale è invece compagnia irrinunciabile. In questi casi però servono anche strumenti all’altezza della situazione, e non si parla solo di un’adeguata colonna sonora. Il problema maggiore sono infatti gli auricolari. Tra la sicurezza dei fili e la praticità delle soluzioni wireless non sempre la scelta è facile. L’ideale sarebbe ovviamente poter contare su una soluzione wireless, al tempo stesso capace di restare saldamente nell’orecchio senza doverla continuamente aggiustare.

Le versioni finora proposte sul mercato non sempre si sono rivelate vincenti. Da qualche tempo, della partita è entrata anche Jaybird, provando un approccio diverso, per certi versi più diretto. La messa a punto di Run è stata infatti curata principalmente da diretti interessati, vale a dire praticanti abituali di running, bicicletta e attività outdoor in generale.

Senza scendere a compromessi con la resa audio, l’attenzione si è concentrata sulla modalità d’uso. Dal punto di vista del design, ricerca esasperata di materiali e forme tali da rivelarsi indossabili senza compromessi. Il risultato è una coppia di auricolari wireless resistenti a caldo e idrorepellenti contro sudore e intemperie, con un assortimento di quattro dimensioni per i tamponi e altrettante per le alette. Abbastanza perchè ciascuno riesca a trovare la combinazione personale.

In 6,83 grammi per dispositivo, Jaybird ha inserito anche una batteria con durata dichiarata in ascolto superiore alle quattro ore, alle quali se ne possono aggiungere otto contando sulla batteria integrata nella custodia. Totalmente demandato all’app invece il controllo del sistema, per regolazioni personalizzate e impostazioni per la gestione di chiamate e messaggi

Al di fuori degli aspetti puramente tecnici, sono diversi secondo Jaybird i vantaggi a livello fisico di ascoltare musica durante una prestazione sportiva. Prima di tutto, una richiesta di ossigeno da parte del corpo inferiore del 10%, ma anche una maggiore resistenza al dolore e più in generale un migliore dosaggio delle energie. Infine, una indubbia spinta motivazionale.

Più impegnativo probabilmente trovare la giusta motivazione per l’acquisto. Il prezzo di listino di 208,99 dollari infatti, non è dei più abbordabili. Tuttavia, in questi giorni Runkeeper propone ai propri iscritti una promozione a 179 dollari. In ogni caso, resta irrisolto un limite sempre meno trascurabile con l’evoluzione del settore, l’impossibilità di collegare gli auricolari direttamente a uno smartwatch indipendente con memoria interna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.