Nell’idea Fitbit lo smartwatch può essere di tutti, e Versa lo dimostra

Poche rinunce per un modello leggero e più attento al rapporto qualità/prezzo

Non tutti i potenziali utenti di uno smartwatch sono interessati a sfruttare a fondo ogni funzionalità. Oppure, più semplicemente, non tutti sono disposti a investire cifre per opzioni che probabilmente non si troveranno mai a usare. Esattamente come il mercato degli smartphone, questa è la direzione nella quale si muove anche il settore degli smartwatch, allargando la diversificazione dell’offerta per fasce di prezzo.

Un aspetto sempre molto caro a Fitbit, protagonista in questi giorni di un’importante estensione dell’offerta. Al fianco del modello Ace rivolto al pubblico più giovane, una seconda novità è Versa, smartwatch per chi ai modelli di punta preferisce un buon rapporto qualità/prezzo.

Rinunciare a qualcosa in termini di funzionalità e prestazioni, d’altra parte comporta vantaggi. Con una diagonale di 34 mm, Versa è infatti Il più leggero smartwatch di Fitbit, con un rinnovato pannello pensato per semplificare l’accesso ai dati di fitness e benessere.

Naturalmente, non mancano le funzionalità di fitness e benessere a partire dal monitoraggio del battito cardiaco, gli esercizi su display e il rilevamento automatico delle fasi del sonno. Oltre all’integrazione con Android per risposte rapide, pagamenti contactless e musica integrata. A farne le spese, una lieve riduzione della batteria, dai cinque giorni standard a quattro, con un importante beneficio però sul prezzo base, di 199,99 euro.

Versa viene proposto con Fitbit OS 2.0, il sistema operativo proprietario, con un nuovo pannello personalizzato, nell’intento di fornire una visione più semplice, intuitiva e realistica dei dati di salute e fitness.  In particolare, visualizza le statistiche di fitness e benessere giornaliere e settimanali, lo storico delle attività, la frequenza cardiaca e il riepilogo degli allenamenti, messaggi motivazionali, suggerimenti e programma di allenamento quotidiano. Per i più esigenti, allenamenti personalizzati sul display con oltre 15 modalità, GPS condiviso, monitoraggio del nuoto con resistenza all’acqua fino a 50 metri, riconoscimento automatico dell’attività. il tutto, disponibile direttamente al polso.

Per il design, la scelta è ricaduta su una cassa in alluminio anodizzato, con linee leggermente affusolate e angolate, per adattarsi a polsi piccoli e grandi. Il display arrotondato presenta un touchscreen luminoso e a colori e una grafica fino a 1.000 nit, il formato ritenuto ideale per visualizzare tutti i dati al polso.

Come ormai da tradizione Fitbit, ricca anche la gamma di accessori, dai classici, cinturini adatti al nuoto in color pesca, grigio, nero, pervinca e bianco, a quelli più ricercati della conceria Horween Leather, lavorati a mano in marrone cognac, blu notte, lavanda e pelle con cuciture a vista di ispirazione artigianale. Per i patiti dell’acciaio, bracciali con aspetto satinato in color argento nero, grigio argento o rastremato. Inoltre, cinturini a maglia milanese in acciaio nero o grigio argento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.