NewsRealtà virtuale, aumentata e mistaSmartglasses

Dagli smartglasses per paracadutisti novità utili a tutti






Dalla collaborazione tra Microoled, Syride e ActiveLook, smartglasses per paracadutisti leggeri e con maggiore autonomia

Anche se continua a latitare un’applicazione in grado di sollevare l’attenzione di u pubblico di massa, il mondo degli smartglasses prosegue nel proprio cammino. Grazie all’accordo tra Microoled, Syride e ActiveLook  infatti, la realtà aumentata è infatti ora al servizio anche dei paracadutisti.

Per certi versi, un terreno di applicazione ideale. Come forse più di ogni altro settore, durante un lancio con il paracadute è fondamentale avere al tempo stesso il pieno controllo sulla situazione circostante e le  informazioni di circostanza.

Quota, condizioni meteo e ogni altro parametro tecnico si traduce facilmente in sicurezza ed è esattamente quanto sarà presumibilmente disponibile a breve su degli smartglasses ActiveLook, aggiungendo così uno nuovo partner importante per allargarne il raggio d’azione.

Un’evoluzione interessnte per tutti

Un banco di prova non da poco, in condizioni dove la resistenza e l’affidabilità sono fattori essenziali. In particolare, il modello in quesitone, dovrà garantire tra l’altro un peso estremamente limitato, sfida tra le più impegnative per questi wearable, oltre a un ridotto consumo di energia. Abbinato alla capacità della batteria, senza compromessi sull’autonomia.

L’accordo riguarda la tecnologia SYS’Nav XL di Syrite, già ampiamente sfruttata attraverso dispositivi palmari o applicati direttamente al paracadute. Grazie a questa, gli occhiali indossati dai paracadutisti si trasformeranno in smartglasses

In parte, questo è dovuto anche al protocollo di trasmissione proprietario, una versione personalizzata del Bluetooth, in grado di ridurre il consumo. L’azienda al riguardo assicura un’autonomia di dodici ore. Diverse volte più della media degli smartglasses. Decisamente interessante anche il peso, limitato a 36 grammi.

Caduta con vista sulla sicurezza

Il visore applicato agli smartglasses fornirà ai paracadutisti informazioni fondamentali anche per garantirne la sicurezza. A partire dai parametri cruciali di altitudine e velocità. Compito attualmente affidato esclusivamente a smartwatch dedicati, può ora essere assolto senza distogliere neppure per un istante lo sguardo dalla traiettoria.

Informazioni aggiuntive possono inoltre essere visualizzate sullo schermo del dispositivo SYS’Nav XL, applicato solitamente alle funi del paracadute. Si parla delle funzioni GPS, della mappa dello spazio aereo e della cartografia in generale. Informazioni comunque importanti, da consultare all’occorrenza.

Ancora presto, al momento, parlare sia di disponibilità sia di prezzi.

Pubblicato il 12/4/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *