NewsSmartwatch

Guardata e fuga sul Garmin Forerunner 965






Pubblicate e subito rimosse le prime immagini del Garmin Forerunner 965, con display AMOLED e autonomia prolungata

Cresce il movimento intorno alle novità in arrivo da Garmin. A partire dai due modelli Forerunner 965 e 265. Il primo soprattutto solleva attenzione, anche perché oggetto di una serie di anticipazioni e fughe di notizie. O presunte tali, dal momento che per buona parte arrivano dagli ambienti legati alla stessa azienda.

In ogni caso, è interessante poter comunque avere un quadro abbastanza completo e affidabile di come si presenterà il nuovo smartwatch pensato per il mondo dello sport e per il triathlon in particolare. Sono infatti diverse le novità, in parte anche piuttosto importanti.

Display AMOLED visto di sfuggita

A partire da un salto di qualità per il display, dato praticamente per certo. Forerunner 965 utilizzerà infatti uno schermo AMOLED, contornato da un profilo in metallo. Dettagli individuati da immagini  rimosse poco dopo la pubblicazione su the5krunner, prima però di riuscire a capire se il materiale impiegato possa essere titanio o semplice acciaio inossidabile.

Una differenza importante non solo a fini estetici e di peso. Nel caso la scelta fosse ricaduta sul secondo, sarebbe allora lecito aspettarsi la piena compatibilità con la funzione Garmin per rilevare l’ECG. Su smartwatch di un certo livello, ormai sempre meno un’opzione.

La scelta del display ha anche un’altra importante implicazione. Il Forerunner 965 non avrà la ricarica solare. La tecnologia attuale infatti, rende le due cose incompatibili. La soluzione è allo studio, con tanto di brevetto, ma ancora da perfezionare.

Inoltre, la dimensione disponibile sarà una sola, con diametro di 1,4”, leggermente superiore alla versione attuale, il Forerunner 955.

Passi avanti su sicurezza e autonomia

Sul fronte delle funzioni, non sono attese novità clamorose. Saranno però diversi i ritocchi a quelle esistenti. A partire dalla presenza delle mappe integrate e di una maggiore praticità nel passare dal profilo di un’attività a un’altra. Novità sono attese anche sul fronte delle analisi, sia dopo un allenamento sia per inquadrare stato di forma e programmare impegni futuri.

Forerunner 965 sarà anche un riferimento utile per la sicurezza. Oltre al tracciamento da remoto, utile non solo a seguire un’impresa ma anche a conoscere posizione e movimenti a distanza, sarà attivo il rilevamento degli incidenti. Come insegnano le recenti vicende Apple, sempre con la dovuta cautela.

Aspetto infine sempre interessante, l’autonomia registrerà un interessante passo avanti. Se Garmin al riguardo può già vantare prestazioni ai vertici assoluti, ora si parla di passare da tredici a ventitre giorni, con trentuno ore di registrazione GPS.

Pubblicato il 23/2/2023


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *