Per gli anziani parlare con Alexa rende la vita più serena






Nello studio condotto con smart speaker e assistenti vocali, Alexa si dimostra alleato prezioso per aiutare agli anziani

C’è una nuova interessante frontiera per gli smart speaker e i relativi assistenti vocali, esplorata per prima da Amazon con Alexa: l’assistenza agli anziani.

Il progetto Voice4Health, condotto dal Centro di ricerca EngageMinds HUB dell’Università Cattolica di Milano in collaborazione con DataWizard ha voluto indagare, quanto questi dispositivi possano agevolare la categoria nelle attività quotidiane e contribuire al miglioramento della relativa qualità di vita.

Interessanti i risultati. Tre persone su quattro vedono incrementare il proprio benessere, sia in termini generali sia dal punto di vista emotivo e relazionale. I partecipanti hanno riportato una significativa riduzione dello stress psicologico e un miglioramento dell’attitudine personale all’uso della tecnologia.

Ascoltare Alexa rende tranquilli

Da sottolineare inoltre come lo stimolo a sfruttare sistemi come Alexa per gli anziani arrivi da più parti. Se il Covid-19 ha imposto un cambio di paradigma nelle relazioni familiari sfruttando collegamenti da remoto, la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione permette attraverso lo Spid di accedere a molti servizi senza doversi muovere da casa o coinvolgere altre persone. Aspetti molto apprezzati da chi non è sempre è in grado di sportarsi in autonomia.

Alla fine della sperimentazione, il 75% del campione compreso tra 65 e 70 anni ha dichiarato di aver visto aumentare il proprio stato di benessere. l 52% l’ha mantenuto anche nelle settimane successive. Dopo la sperimentazione, il 62% ha avuto la sensazione di sentirsi meno solo e il 98% ha espresso una maggior volontà di comunicare con altre persone mediante le nuove tecnologie.


Pubblicato il 11/12/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: