Racchiuso nella cerniera smart un nuovo modo fare shopping






L’idea Ykk di sviluppare una cerniera smart permette di avvicinare lo smartphone per visualizzare una serie di informazioni e contenuti

È molto difficile, se non impossibile indossare per almeno una parte della giornata un capo privo di cerniera. Quando si parla di giacche, giacconi o giubbotti, anche in posizione tanto ideale da indurre Ykk a sviluppare un progetto decisamente insolito.

Dalla collaborazione con Lifekey sta infatti nascendo Touchlink, la prima cerniera smart. Per il momento, un progetto ancora in fase di sviluppo. Tuttavia, con tutte le carte in regola per vederlo diventare presto oggetto di uso comune.

Semplicità ed efficacia di una cerniera smart non tardano infatti a manifestarsi. Quando chiusa, la posizione è ideale per comunicare con uno smartphone. Sfruttando la connettività NFC, quella delle carte di credito contactless, sono già diverse le idee allo studio.

Molto più di un’etichetta

Per il momento però, si guarda oltre le classiche opzioni di controllo dello smartphone o per l’ascolto di musica. L’idea alle spalle di Touchlink è molto più orientata alle vendite.

Nella fibbia della cerniera smart possono infatti essere inseriti dei contenuti. Avvicinando per esempio lo smartphone a un capo esposto, è possibile visualizzare dettagli sull’indumento oppure immagini e video su come portarlo. O più in generale, qualsiasi dettalgio si ritenga utile trasmettere al cliente.

Una soluzione in grado anche di personalizzare le informazioni rivolte agli avvnetori di un negozio, a seconda della località, del periodo o in occasione di offerte speciali. Eventualmente, suggerendo anche possibili abbinamenti.

Dal punto di vista del produttore e dell’esercente, uno strumento in più per gestire meglio il campionario, riducendo la necessità di etichette fisiche o semplificando la gestione del magazzino.

Inoltre, anche la prospettiva di aprire la strada a nuove forme di pubblicità, molto mirata e quindi con maggiori probabilità di raggiungere l’obiettivo.

Una cerniera smart rende sicuri

Ma c’è un ulteriore potenziale applicazione pensata da Ykk. Probabilmente la più interessante su larga scala. Un cerniera smart infatti, può rivelarsi ottimo supporto per la sicurezza, per esmepio durante un’escursione. Con un semplice tocco infatti, è possibile prima di tutto rassicurare parenti e amici sul buono stato di salute.

Soprattutto però, uno strumento immediato per chiedere soccorso in caso di necessità, senza bisogno di avere tra le mani lo smartphone. In certe situazioni, non necessariamente un’operazione scontata, se per esempio dovesse trovarsi nella tasca di uno zaino.

A inizio dle prossimo anno sono previste le prime applicazioni pratiche della cerniera smart. Al momento i nomi non son ancora noti, ma viene assicurato siano già diversi i marchi ad aver programmato l’acquisto e l’impiego della nuova tecnologia wearable.


Pubblicato il: 20 Ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.