In sella con Garmin Edge 1030 Plus, compagno di viaggio affidabile e sicuro






Tutte le informazioni al servizio dei ciclisti più esigenti nel nuovo Garmin Edge 1030 Plus. Per gli appssionati di MTB, anche la scelta Edge 130 Plus

Con l’improvvisa crescita di attenzione nei confronti della bicicletta, facile immaginare anche a un altrettanto aumento nella vendita di accessori. Garmin si fa trovare pronta, aggiornando la linea di ciclocomputer GPS con i due modelli Edge 1030 Plus ed Edge 130 Plus, rispettivamente per il ciclista esigente e quello invece più attento al prezzo o alle prime armi.

Edge 1030 Plus è il nuovo top di gamma, destinato a chi vuole ottenere più informazioni possibili da un ciclocomputer o cerca assistenza per lunghi viaggi. Rinnovato a partire dal processore, presenta uno schermo touch screen da 3,5” pollici, utilizzabile anche con i guanti.

Integrata, la cartografia Cycle Maps di Europa, Africa e Nord America. In caso di deviazione durante la navigazione, ricalcola velocemente la rotta, permettendo anche di ripercorrere la strada a ritroso per tornare sul tracciato originario o al punto di partenza.

Liberi di muoversi con l’assistenza Garmin

Attraverso l’app Connect inoltre, massima libertà nel creare itinerari. Meno scontata invece, la possibilità di farlo direttamente dal device, oppure di scegliere tra quelli proposti dalla funzione Trendline Popularity Routing, quando connesso allo smartphone o al PC.

Inoltre, per gli utenti di Strava o Komoot la possibilità di impostare i percorsi preferiti e importarli direttamente sul dispositivo. Per gli appassionati dei percorsi più impegnativi, ClimbPro mostra sullo schermo lo sviluppo altimetrico di ogni salita presente sull’itinerario.

La predisposizione di Edge 1030 Plus per i più appassionati emerge anche da dettagli come la possibilità di rilevare, utilizzando gli appositi sensori esterni opzionali, dati su VO2 Max post pedalata, stima del tempo di recupero ealtre informazioni utili per una preparazione agonistica. Informazioni importanti anche quando si pratica attività indoor.

Interessante l’analisi dei dati raccolti durante le uscite in bicicletta per capire come il proprio corpo si adatti ai diversi ambienti in cui ci si trova a pedalare attraverso l’analisi della temperatura e dell’altitudine, suggerendo anche quando fermarsi per mangiare o reidratarsi.

Il piccolo Edge 130 Plus per grandi avventure in MTB

Per i meno esigenti in termini di funzionalità invece, ma sempre appassionati e di conseguenza attenti all’affidabilità, Garmin propone Edge 130 Plus. Soprattutto, con dimensioni infeeriodi del display in bianco e nero da 1,8”.

Fermo restando il supporto di due tra i satelliti GPS, GLONASS e Galileo, Edge 130 Plus è più orientato alla mountain bike.

Fornisce infatti le informazioni di navigazione per affrontare i percorsi caricati da Course Creator sull’app Garmin Connect o scelti anche in questo caso da Popularity Routing Trendline.

Oltre ai dati del percorso, indicazioni utili a migliorare le proprie prestazioni, le dinamiche di analisi per il mondo off-road, tra cui il Grit, che analizza la tipologia delle caratteristiche del tracciato, e il Flow, che analizza la conducibilità della bicicletta. Di serie, anche il conteggio dei salti, il tempo di volo e la lunghezza degli stessi.

Per entrambi i modelli, attenzione anche alla sicurezza. LiveTrack, serve per comunicare in tempo reale la propria posizione e la distanza pedalata a chi è a casa, ora potenziata con l’indicazione della distanza per raggiungere la meta prefissata. Incident Detection è invece in grado di rilevare un incidente e condividere in modo automatico la posizione con i contatti di emergenza precedentemente salvati.

Differenze naturalmente sul prezzo, così come anche sull’autonomia, Mentre Garmin Edge 1030 Plus promette la copertura fino a 24 ore in movimento e costa 599,99 euro, in Edge 130 Plus la batteria ha durata dichiarata di 12 ore (10 ore con due sensori connessi) e costa 199,99 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.