La salute dei nuovi AirPods passa da una nuova idea Apple






Un sensore di nuova concezione in grado di combinare più funzioni, permetterà ai nuovi AirPods di raccogliere dati sulla salute

I sensori sono l’elemento centrale di uno smartwatch. Intorno a questi, ruotano le possibilità di raccogliere dati sul movimento, il sonno, la frequenza cardiaca, ed elaborarli per fornire indicazioni sulla salute. Un tema particolarmente caro ad Apple, sempre attenta a cercare nuove opportunità.

Una delle più interessanti, guarda in un’altra direzione, estendere agli auricolari, nel caso particolare AirPods Pro, la capacità di raccogliere informazioni. Diverse i potenziali vantaggi, dall’avere una fonte aggiuntiva, a volte anche più affidabile del polso, all’aumentar il numero di parametri a disposizione.

Un sensore, tante funzioni per gli AirPods

C’è però un problema non secondario. A differenza di Watch, gli auricolari hanno spazi ancora più ridotti, con conseguente difficoltà nel trovare spazio per nuovi sensori. Una soluzione è però già allo studio, come ha piegato qualche settimana fa direttamente Kevin Lynch, vice president of technology di Apple in un’intervista a TechCrunch.

L’idea è semplice, combinare le funzioni attualmente gestite da più sensori in uno solo. Diversi i vantaggi prospettati. Tra i più significativi, un auricolare è in posizione più affidabile per leggere i dati di movimento.

Se con uno smartwatch diverse letture possono rivelarsi falsati, basta infatti affettare della verdura o lavarsi i denti per aumentare rapidamente il conteggio dei passi quotidiani, il movimento della testa è un riferimento sicuramente più affidabile e facile da riconoscere.

Una stretta in più per l’ecosistema Apple

In ogni caso, un dato in grado di sommarsi a quelli già raccolti da Watch ma anche da iPhone. Una terza fonte in grado di ridurre il margine di errore e permetter quindi di spingersi un passo avanti anche nelle analisi sullo stato di salute.

Dal punto di vista strettamente commerciale, la motivazione è ancora maggiore. Stringere le maglie di un ecosistema telefono-orologio-auricolari tra loro correlati e pronti a fornire nuovi dati, va a tutto vantaggio delle vendite Apple.

Al punto da indurre alcuni tra i più attenti osservatori a riternala come una delle novità Apple per la prossima versione di AirPods Pro, attesa per la primavera 2022.


Pubblicato il 16/8/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: