Il colpo perfetto Tag Heuer per mandare lo smartwatch in buca






Design a tema per Connected Modular 45 Golf Edition, con mappatura dei campi, indicaizioni di gioco e analisi delle prestazioni

Consapevole di quanto possa essere esigente un giocatore di golf, TAG Heuer non si lascia certo intimorire e risponde con un nuovo smartwatch dedicato, all’altezza della propria tradizione.

Storicamente orientata alla fascia alta del mercato, con Connected Modular 45 Golf Edition l’azienda svizzera ribadisce le proprie ambizioni, grazie a un ottimo connubio tra orologio tradizionale e smartwatch.

In sincronia con l’applicazione TAG Heuer Golf, Connected Modular 45 Golf Edition offre infatti una originale mappatura 3D di oltre 39mila  campi da golf. Oltre naturalmente a raccogliere dati lungo i percorsi e  fornire un’analisi completa delle prestazioni.

Eleganza a tema

Tra le caratteristiche più originali, una lunetta in ceramica nera, incisa al laser con una scala da 1 a 18,  esattamene tante quante le buche di un percorso di golf classico. Con i numeri laccati bianchi, la scala è messa in risalto rispetto alla finitura prevalentemente nera dell’orologio ultraleggero. Le anse in ceramica nera completano la cassa e il fondo sabbiati, realizzati in titanio con rivestimento in PVD nero. Lo smartwatch è corredato da un cinturino bianco con impunture verdi.

Per Il display touch TAG Heuer  ha scelto una protezione in vetro zaffiro resistente ai graffi. Completo di sensori GPS, NFC, accelerometro, giroscopio e microfono, Connected Modular 45 Golf Edition vanta anche una memoria interna di 4 GB e una durata dichiarata della batteria di 25 ore. Non mancano naturalmente le funzioni di base per uno smartwatch, a partire da notifiche e invio messaggi, ma anche la meno scontata riproduzione di musica, oltre a un catalogo di app.

Nuova generazione sul green

Nell’occasione, l’azienda svizzera ha sviluppato per la prima volta un’app per smartphone iOS e Android, disponibile anche per tutti gli altri modelli della serie Connected Modular. Oltre a mostrare i tracciati di gara in 3D, l’app registra le distanze e i punteggi.

In particolare, sono visibili  le distanze dai green e dagli ostacoli. Il GPS integrato garantisce la precisione di un metro. Quando la funzione di registrazione del tiro è attiva, la distanza può essere registrata mentre il giocatore cammina verso la pallina.

Per una visione più dettagliata, si può ricorrere al display dello smartwatch, con una mappatura dell’intera buca ottenuta mediante una tecnologia vettoriale grazie alla quale visualizzare il campo da golf in modo più dettagliato, compresi i bunker, i fairway e i rough. Le mappe sono interattive, scorrevoli e zoomabili.

L’app consente inoltre di registrare i punteggi fino a un massimo di quattro giocatori, sostituendo quindi  la scheda segnapunti cartacea con un’alternativa interattiva. Il giocatore può inserire il punteggio di chi ha l’orologio al polso e dei compagni di golf e avere così sempre a portata di mano la classifica aggiornata. Sia che scelgano una gara stroke play, match play o stableford, l’app TAG Heuer Golf registra il punteggio al polso di chi indossa l’orologio.

Infine, dopo la partita tutte le informazioni raccolte e sincronizzate permettono di ricavare statistiche approfondite, tra cui la media putt, il drive più lungo, la distribuzione dei punteggi e altro ancora.

TAG Heuer Connected Modular 45 Golf Edition è stato costruito intorno a in processore Intel Atom, con 512 MB di RAM. Il display touch ha una risoluzione dello schermo di 400×400 pixel. Anche se non è stato indicato un prezzo, facile ipotizzare come si parli di cifre intorno ai 2.000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.