Il quatix 7 sempre pronto a spiegare le vele






Alle prestazioni più evolute di uno smartwatch standard, Garmin Quatix 7 aggiunge tutte le funzioni utili per chi va in mare

Nella strategia Garmin di un’offerta diversificata con sempre grande attenzione a singole discipline è la volta di quatix 7, smartwatch multisport ma con un’anima espressamente pensata per chi ama l’avventura in mare.

Diverse le novità, tra le quali al primo impatto spicca un display touchscreen da 1,3” all’interno di una cassa rotonda da 47 mm di diametro per 14,5 mm di altezza. Lungo il perimetro, sono ben cinque i pulsanti utili per gestire le operazioni anche nelle situazioni più impegnative della vita marina. Tre sulla sinistra e i restanti due sulla destra.

Il  display a colori da 260×260 pixel è abbastanza luminoso da poter essere letto senza possibilità di errore anche sotto la luce diretta del sole. Garantito naturalmente anche un livello di impermeabilità sopra la media, fino a 10 ATM, vale a dire cento metri di profondità.

Diverse le versioni proposte, Una standard con ghiera in acciaio inossidabile e lente in vetro Corning Gorilla. Il modello Sapphire propone invece una cassa in titanio rivestita di carbonio, simile al diamante, con lente in zaffiro. Infine, per chi punta alla massima autonomia c’è il modello Solar, sempre con cassa in titanio rivestito di carbonio, adotta una lente Power Sapphire per la ricarica fotovoltaica.

Perfetto assistente di bordo

Entrando nel merito delle discipline di mare, il nuovo quatix 7 si collega wireless ai chartplotter multifunzione compatibili. Questo permette di tenere sotto controllo diversi  sensori di bordo direttamente dall’orologio, mentre sfruttando anche il ricetrasmettitore GNT 10, si connette a tutte le reti NMEA 2000.

Funzioni naturalmente dedicate agli addetti ai lavori, importanti durante la navigazione. Sotto controllo, tra l’altro indicazioni come velocità, profondità, temperatura, gestione dell’autopilota, salvataggio dei waypoint sul chartplotter direttamente da polso. Inoltre, impianto di intrattenimento Fusion e tutte le funzioni specifiche per la navigazione a vela, informazioni sulle maree e funzione MOB.

In particolare, chi si muove via acqua conosce quanto sia importante mantenere la rotta precisa, sorpattutto durante una competizione. Per questo Garmin garantisce supporto alla cartografia BlueChart g3, integrando i propri dati con quelli Navionics e  sfruttare le funzioni dedicate SailAssist. Tra queste, la Virtual Starting Line e il countdown regata, per sincronizzarsi con la barca Comitato per tagliare al momento giusto la linea di partenza.

Tra le altre funzioni quatix offre prima di tutto il Controllo MFD. Vale a dire l’accesso rapido alle interazioni più comuni, come lo zoom della cartografia, la regolazione della retroilluminazione e i tasti rapidi per cambiare il layout con il tocco di un pulsante.

Sempre pronto a salpare, in sicurezza

Sempre utile inoltre l’allarme dell’ancora che invia avvisi all’orologio se l’ancora ara, così come il monitoraggio dei dati e avvisi di marea integrati, visualizzabili anche sul quadrante dell’orologio. Integrate le mappe Topo mondiali, per esplorare la mappatura delle batimetriche di tutto il mondo.

Il destino di quatix 7 è naturalmente essere sfruttato anche a terra o in qualsiasi altro momento della giornata. In particolare, oltre alla rassegna completa di funzioni tipiche di uno smartwatch, dal tracciamento attività alla riproduzione indipendente di musica, anche le mappe SkiView e oltre quarantamila campi da golf.

Si parla di smartwatch pensati per utenti tra i più esigenti e curati in ogni dettaglio, I prezzi vanno quindi ampiamente sopra le media dei modelli più diffusi. Si parte da un minimo di 699 euro per quatix 7 in versione base, fino ad arrivare ai 1.199 euro del modello con ricarica solare.

Pubblicato il 29/4/2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: