Negli smartwatch comanda sempre Apple, ma avanza Huawei






Apple Watch rimane protagonista assoluto del mondo smartwatch per il 2021. Alle sue spalle però, crescono Huawei e i sistemi Android

Una conferma praticamente scontata, ma anche una novità decisamente meno prevedibile. Secondo CSS Insight infatti, protagonisti del mercato di smartwatch e tracker nel 2021 sono Apple e Huawei.

L’annuale Wearables Report of global wearables shipments non si limita infatti a riconoscere ancora una volta il netto predominio della famiglia Watch. Nel mondo Andorid in particolare però, il fermento resta alto e il marchio cinese al momento appare come quello in grado di sfruttare meglio l’occasione, soprattutto per quanto riguarda i tracker.

Nel complesso, CSS Insight stima vendite pari a 232 milioni di wearable da polso nel 2021, in crescita rispetto ai 193 milioni dell’anno precedente.

Apple Watch può domrire sonni tranquilli, per ora

Buona parte merito appunto di Apple, le cui consegne di Watch sono cresciute del 19% nel giro di un anno. Sono infatti 52 milioni i nuovi Watch acquistati dagli utenti.

Dietro, l’avanzata Huawei. Anche se le distanze restano di sicurezza, il progresso è decisamente importante. L’azienda è stata infatti capace di vendere 45 milioni di smartwatch, con un progresso stimato nel 43%. Buona parte, legato al mercato interno.

Gli smartwatch Zepp e Fitbit arrancano

Completa il podio un marchio meno noto dalle nostre parti, Zepp. Capace comunque di vendere 38 milioni di prodotti. Tuttavia, tra i principali protagonisti del settore, protagonista al contrario con il peggiore calo. E alla luce del -18%, neppure tanto trascurabile.

Molto staccata Fitbit, anche lei con poche ragioni per sorridere. Il legame ancora bene da definire con Google sembra incidere più negativamente di quanto possa provocare le ultime notizie su Ionic. Il quarto posto con 14 milioni di smartwatch venduto a livello globale nel 2021, segna un piccolo passo indietro dell’8%.

Comunque ancora meglio di Samsung, le cui ambizioni a momento non sembrano portare ai risultati attesi. I vari Galaxy Watch venduti lo scorso anno sono risultati 13 milioni, due milioni in più rispetto al 2020. Viene però sottolineata la tendenza positiva per i prossimi mesi, dove si vedranno i primi risultati della stretta collaborazione con Google per Wear OS.

Anche per il 2022, le previsioni restano all’insegna dell’ottimismo. In particolare, il probabile arrivo di un Google Pixel Watch ha tutte le carte in regola per dare un’ulteriore spinta al settore.

In generale, il pubblico conferma un maggiore interesse verso il prezzo, premiando modelli a basso costo. Una situazione favorita da Android, la cui crescita arriverà presto a insidiare il dominio Apple.


Pubblicato il 7/3/2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: