Il tempo di Google Pixel Watch è ormai maturo

Il tempo di Google Pixel Watch è ormai maturo






Dopo una lunga attesa, lo smartwatch Google sembra in dirittura di arrivo. Pixel Watch è previsto entro la metà dell’anno

Sono passati ormai otto anni dalle prime voci su un progetto Google per uno smartwatch. Un periodo decisamente lungo considerando anche le immense risorse a disposizione dell’azienda. Troppo per non considerare Pixel Watch qualcosa ancora al di fuori delle oprincipali priorità.

Come d’altra parte fino a oggi è successo per quasi tutto l’hardware proposto da Google. Non si parla solo degli sfortunati Glass, sempre in attesa di rivincita. Anche smartphone e auricolari non si possono certo considerare protagonisti dei rispettivi settori.

Per Pixel Watch però, il 2022 sembra presentarsi come l’anno decisivo. Dove cioè la sfida entrerà nel vivo, sfruttando l’esperienza comunque maturata negli ultimi anni supportando nomi importanti tra cui Sony, LG e Fossil, anche se sempre all’interno di un cerchio ristretto. Inoltre, quella più recente con Samsung per Wear OS. Soprattutto però, mettendo a frutto l’investimento in Fitbit.

Foto: Jon Prosser

Tra le poche certezze, il nome

Tra le poche certezze, al momento proprio il nome Pixel Watch. Per il resto, tante ipotesi, qualche indiscrezione attendibile, ma ancora niente di ufficiale. Abbastanza però, da capire come sarà il nuovo smartwatch.

Secondo quanto riportato da Business Insider, un progetto sviluppato da una divisione interna, totalmente indipendente da Fitbit. Anche se questo naturalmente non impedisce di sfruttarne le conoscenze.

Data praticamente per scontata la cassa rotonda con display curvo a contatto diretto. Quindi, senza la classica ghiera a fare da giuntura o eventualmente da comando. Almeno due le misure proposte.

La sfida decisiva per Wear OS 3

Una delle poche certezze è Wear OS 3.0 come riferimento per le funzioni. Dopo il rodaggio con Samsung prima e a breve anche con Fossil e TicWatch, il sistema operativo si può considerare ormai maturo.

Quindi, largo spazio a tutte le applicazioni Android compatibili disponibili sugli smartphone, a partire da Play Music e Google Play. Tra i primi sviluppatori esterni a sviluppare app, spicca inoltre Strava.

Importante per azzardare un’impronta sportiva del nuovo smartwatch. Dove la tecnologia Fitbit può comunque garantire un contributo importante in termini di affidabilità per i sensori e l’elaborazione dei dati raccolti.

Il grande dubbio però, resta una data ufficiale. Inizialmente atteso addirittura per lo scorso ottobre, ora l’opinione più diffusa indica il rilascio ufficiale di Pixel Watch per la prima parte dell’anno, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno.


Pubblicato il 28/1/2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights