Gli smartglasses secondo Rokid Air AI, leggeri e senza compromessi






Forme non scontate per gli smartglasses Rokid Air AI al servizio di lavoro, sport e tempo libero con una configurazione di sicuro interesse

Con la prospettiva di un’impennata nella domanda di visori e altri strumenti per la realtà virtuale, anche quella sorta di tappa intermedia della realtà aumentata riprende quota e con lei l’offerta di smartglasses. Un interesse già manifestato in più occasioni dai principali marchi, a tutt’oggi però, ancora un settore di nicchiai in mano a startup. Tra le proposte recenti interessanti, i Rokid Air AR.

Prima di tutto, un passo avanti sul fronte del design. Per distribuire meglio ingombri e pesi, la scelta dei progettisti è stata una lente unica, simile per forme ma non per dimensioni agli occhiali da sci. Ricorda alcuni modelli di occhiali da sola di moda alcuni anni fa.

Qualità e precisione

Più importanti però, i dettagli tecnici. Questi sì, piuttosto interessanti. La scelta delle forme favorisce anche una visione a 120° decisamente immersiva, grazie alla maggiore capacità di isolarsi all’occorrenza dall’ambiente esterno.

Grazie anche a una qualità video superiore alla media. Ciascuna delle due lenti infatti, arriva al Full HD sa 1.920×1.080 pixel, supportata a livello audio da una coppia di diffusori integrati nella montatura.

Tutto questo permette di sfruttarli al servizio di diverse applicazioni, Non si tratta cioè di scegliere un modello a seconda di volerlo utilizzare come supporto al lavoro invece che allo sport o per i videogame, ma anche per avere sempre sotto controllo le mappe durante un’escursione.

Pronti per qualsiasi realtà

La versatilità appare infatti come una delle caratteristiche principali degli smartglasses  Rokid Air AR. Nonostante il peso di 85 grammi, inferiore alle media di modelli simili, offre modalità di interazione non scontate. Al classico impiego di comandi touch con le stanghette, si aggiunge l’interfaccia vocale. Inoltre, anche lo smartphone può diventare a sua volta una sorta di touchpad.

Un altro aspetto originale, è la capacità di adattarsi ai difetti visivi. Soprattutto, di farlo senza lenti aggiuntive o alternative L’aggiustamento fino a cinque diottrie avviene infatti sfruttando direttamente l’elettronica.

Ultimo fattore favorevole ai Rokid Air AR, il prezzo. Su Indiegogo, la sottoscrizione è attualmente intorno ai 354 euro.


Pubblicato il 3/1/2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: