Pronto alla sfida, finalmente Fenix 7 si fa vedere






Le prime immagini del Fenix 7 alimentano le voci di un annuncio Garmin a breve, già al CES 2022

Si torna a parlare di novità in casa Garmin, e questa sembra la volta buona. Da una parte, l’ormai imminente CES 2022, dall’altra l’intervallo di tempo sempre più lungo dalle ultime novità, insieme portano all’annuncio del Fenix 7 atteso dai tanti ammiratori del marchio.

Se lo scorso anno le incertezze avevano indotto Garmin a puntare su un più prudente aggiornamento di Fenix 6 con la versione a ricarica solare Fenix 6X, ora sembra effettivamente arrivato il momento della nuova generazione, immagini comprese.

Da WinFuture arrivano infatti indicazioni precise sul nuovo Fenix 7. Le forme rimangono naturalmente rotonde e allineate alla tradizione Garmin. Per la cassa, si parla di una combinazione tra acciaio per la scocca e plastica per le finiture.

Foto: WinFuture

Tre varianti alla luce del sole

Tre i modelli attesi. Alla versione di base Fenix 7 si affiancheranno infatti la versione 7S con vetro per ricarica fotovoltaica e la più grande e completa 7X. Non c’è al momento voce invece di varianti Pro.

Come la generazione precedente, si parla di smartwatch di fascia alta. Per i prezzi infatti, le stime partono dai 500 euro circa in su, fino ad arrivare almeno a 800 euro se non oltre.

Foto: WinFuture

Una carica di energia in tutti in sensi

Tra le funzionalità, dalle immagini divulgate emergono alcune interessanti indicazioni. Per esempio, sulla condizione fisica si nota una schermata con il livello Stamina, potenzialmente tradotto in Energia o Condizione. Quasi certamente risultato di una nova metrica che Garmin si accinge a introdurre.

Al suo fianco, comparirà anche una sorta di livello di carica del proprio fisico. Attualmente indicato come Body Battery, fornirà anche una prima indicazione sull’opportunità di un allenamento più o meno intenso, se non di una giornata di riposo. Inoltre, fornirà indicazioni istantanee sul consumo di energia durante un’attività fisica, stimando anche le forze residue.

Per il resto però, bisogna addentrarsi maggiormente nel campo delle ipotesi. Dalle immagini infatti, non è certo se per esempio Fenix 7 avrà un display AMOLED. Se sul fronte della ricerca di qualità può apparire una scelta scontata, c’è da considerare l’impatto sull’autonomia, storico punto di forza su questi modelli Garmin. D’altra parte, anche una ragione in più per ipotizzare una ricarica solare addirittura di serie.

Un’altra novità attesa dagli appassionati di sport è la revisione delle metriche per l’analisi delle prestazioni. L’acquisizione nel 2020 di Firstbeat Analytics ha infatti messo a disposizione nuovi strumenti al momento ancora poco sfruttati.


Pubblicato il 22/12/2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: