In casa o su strada, con i nuovi Tacx NEO, per Garmin non c’è differenza






Tacx NEO Bike Smart e Tacx NEO 2T Smart sono la nuova biciciletta da spinning e i rulli smart di Garmin in per superare la noia delle attività indoor

Agli appassionati di ciclismo la stagione invernale non fa più paura come in passato. Da qualche anno infatti, rulli e cyclette e biciclette da spinning smart aiutano a rendere meno noiosi gli allenamenti domestici. Anzi, a volte addirittura quasi stimolanti quanto quelli su strada, come vuole dimostrare Garmin con i nuovi Tacx NEO Bike Smart e Tacx NEO 2T Smart.

Due versioni della stessa idea. Quei sistemi, in termini tecnici chiamati cicloergometri, sempre più spesso parte integrante nell’arredamento domestico di un ciclista. Grazie a realtà virtuale, realtà aumentata e software di nuova generazione, la sensazione realistica della pedalata è rapidamente migliorata negli ultimi anni.

Complici anche in lockdown, sono ormai diventati abitudine per molti, al punto da favorire la nascita di vere e proprie gare virtuali a distanza, campionati mondiali compresi.

In casa come su strada

Mentre Tacx NEO Bike Smart  è una vera e propria bicicletta da spinning completa, Tacx NEO 2T Smart  è invece il sistema in che permette di utilizzare la propria bicicletta, togliendo la ruota posteriore e affrancandola al supporto smart.

In entrambi i casi, i sensori integrati permettono attraverso l’app Tacx Training App di simulare uscite reali, scegliendo percorsi, luoghi e difficoltà a piacere.

Garmin Tacx NEO Bike Smart permette quindi di simulare salite, discese e cambi di superfici di terreno. In base alla potenza della pedalata o alla frequenza cardiaca registrata, modula i flussi d’aria dalle ventole posizionate sul manubrio.

A garanzia del comfort, è possibile riportare le stesse misure della propria bicicletta da strada e per non accusare differenze nella posizione e nell’aerodinamica. Analogamente, è possibile impostare i tasti in modo da simulare componenti del cambio Campagnolo, Sram o Shimano, i modelli più diffusi.

Infatti, un cambio virtuale permette di passare da un rapporto all’altro, simulandone anche pacco pignoni e guarniture. Il sistema è completato da un display da 4,5’’ pollici per visualizzare i dati relativi all’allenamento.

Sempre in sella alla propria bicicletta

Garmin Tacx NEO 2T Smart è invece la versione pi compatta, pensata per chi ha la possibilità o vuole comunque utilizzare la propria bicicletta anche negli allenamenti indoor. In grado di simulare differenti superfici stradali, effettua anche il monitoraggio della potenza espressa.

Integra infatti un’inerzia dinamica e un’inerzia di massa per controllare il peso del ciclista e la potenza espressa, in modo tale da fornire una resistenza adeguata e simulando la corretta velocità in base alla giusta pendenza.

Quando connesso alla rete elettrica, anche la simulazione della discesa riesce a simulare le dinamiche della strada.

È dotato di connettività Bluetooth e ANT+ per consentire un accoppiamento con i sensori da abbinare, i questo caso venduti a parte, o per allenarsi con app di e-training.

La domanda elevata di questi strumenti spinge inevitabilmente anche i prezzi verso l’alto. Nel caso di Garmin, anche oltre la media. Tacx NEO Bike Smart ha infatti un costo di 2.599 euro, mentre per Tacx NEO 2T Smart sono necessari 1.299 euro.

In ogni caso, appoggiandosi a un’app esterna sarà inoltre possibile collegare il sistema a un televisore o a un monitor e ottenere così un maggiore realismo.


Pubblicato il 22/10/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: